Cerca su VerOrizzonte

mercoledì 4 gennaio 2017

Sipario Mentale

Dal gruppo Facebook Society of Unknown Philosophers (!) traduco questo post sulla "Rosa Del Mistero", una frase che mi ha sempre incuriosito moltissimo:
"Est rosa flos Veneris cujus quo furta laterent" [La rosa è il fiore di Venere, che i suoi furtivi procedimenti possano esser celati]. Per come descritto nella Burmann’s Anthologia. Bk. V. 217. (1778). Sub rosa. Sotto la rosa (ovvero, segretamente). La rosa fu emblematica della segretezza presso gli antichi. Cupido corruppe Arpocrate, dio del silenzio, con una rosa, ché non divulgasse le tresche di Venere. Dunque un ospite appese una rosa sopra i suoi tavoli così che i suoi ospiti sapessero che sotto di essa le parole dette sarebbero rimaste segrete. Arpocrate è Horus, dio del sole nascente. Trovato in Carmen di Gregory Nazianzen Vol. II. P. 27. (Ed. 1611)." (SIC)



Giustamente, sono parole sibilline.

Da Alternative World News Network questo pensiero inatteso del Poe/ta maledetto:
Trad.: "Tutta la religione, amico mio, è semplicemente evoluta
dalla frode, dalla paura, dalla cupidigia, dall'immaginazione,
e dalla poesia -- Edgar Allan Poe"

La citazione è etichettata come "dubbia" su Wikiquote, ma da chiunque sia uscita era degna di menzione. E' strano come certi ideali religiosi sembrerebbero partoriti da menti contorte e dissociate, degradate dagli eccessi dell'alcol come lo era quella di Poe, il quale morì di "infiammazione cerebrale", inevitabilmente.

Dei giudei e della loro cosmologia, di cui ho letto oggi in un commento ad un altro postper qualche nozione di base ricorro come sempre alla versione Inglese di Wikipedia, da cui traduco:

"Concezione dei Cieli e della Terra

Nel Talmud, come nella Bibbia, i cieli e la terra designano i due bordi dell'universo, con i cieli a copertura della terra. Una autorità tannaitica credeva che la sfera consistesse di una piastra di due o tre dita di spessore, sempre lustra e mai arrugginita, un altro stimò che il diametro di questa piastra fosse di un sesto del tragitto diurno del sole, mentre un altro, un Babilonese, lo stimava di 1.000 parasangs (ca. 3728 miglia). Ancora un'altra autorità dichiarò che il diametro del firmamento è uguale alla distanza coperta in 50 o 500 anni e questo è vero anche della terra e del vasto mare (Tehom) sul quale essa giace.[8]
La distanza del firmamento dalla terra è un viaggio di 500 anni, una distanza equivalente al diametro del firmamento, attraverso il quale il sole deve segare il proprio percorso per poter divenire visibile.[9] 
Il firmamento, secondo alcuni, consiste di fuoco e acqua, e, secondo altri, di acqua soltanto, mentre le stelle consistono di fuoco[10] Est e Ovest sono distanti l'uno dall'altro almeno quanto lo è il firmamento dalla terra[11] Il cielo e la terra "si baciano " all'orizzonte e tra le acque superiori e le inferiori non ci sono che due o tre spanne.[12] La terra giace sull'acqua e da essa è circondata.
Secondo altre concezioni la terra è sostenuta da uno, sette, o dodici pilastri. Questi giacciono sull'acqua, l'acqua sulle montagne, le montagne sul vento, e il vento sulla tempesta, anche se ciò potrebbe facilmente essere metaforico.[13] Viene anche menzionato il globo terrestre, kaddur."
(https://en.wikipedia.org/wiki/Hebrew_astronomy)

Come leggiamo sul solito, autorevole  BibleHub, kaddur è una forma alternativa di dur (דּוּר) che sta per "circolo, palla"... Siamo alle solite; l'ambiguità del "tondo" è antica quanto il "mondo" stesso.

Riguardo il Tehom invece, sempre su Wiki Eng leggiamo (da me tradotto):

"Tehom (Ebraicoתְּהוֹם‎‎), letteralmente il Profondo o Abisso (Nel Septuagintaábyssos), si riferisce al Grande Abisso delle acque primordiali della creazione nella Bibbia. Tehom è imparentato con il termine Accadico tamtu e con l'Ugaritico t-h-m i quali hanno significati simili. Per questo fu equiparato all'antico Sumero Tiamat."

E' degno di nota anche il resto dell'articoletto:

"E' da qui che le acque del Diluvio di Noè ebbero origine[1] e il luogo in cui Dio temporaneamente ritirò le acque del Mar Rosso affinché gli Israeliti potessero passare[2] prima di distruggere l'esercito degli Egiziani che li inseguiva. ed il luogo che Dio prosciugherà affinché i giusti possano camminare verso la redenzione alla Fine dei Giorni (Isaia 11, 15, nel contesto dell'intero cap.11).

Gli gnostici utilizzarono questo testo per avanzare l'idea che il dio creatore originale, chiamato "Pléroma" o "Bythós" (dal Gr. "Profondo") precedette Elohim, e da qui sorsero più avanti simili divinità e spiriti per mezzo di emanazioni, progressivamente più distanti, e rimosse dalla forma originale.
Il tehom viene menzionato anche come la prima di sette "Abitazioni Infernali" che corrispondono alle dieci Qliphoth (letteralmente "bucce") della tradizione Cabalistica Giudea, spesso in luogo dello Sheol.
Robert R. Stieglitz affermò che dei testi Eblaitici dimostravano la corrispondenza della dea Berouth nella mitologia di Sanchuniathon con l'Ugaritico thmt e con l'Accadico Tiâmat.[3]"
" (sottolineatura mia)

Il versetto citato sopra di Isaia, 11 recita (da Biblegateway):
"15 Il Signore metterà interamente a secco la lingua del mar d'Egitto;
agiterà minacciosamente la mano contro il fiume
e, con il suo soffio impetuoso,
lo spartirà in sette canali;
farà in modo che lo si passi con i sandali."

(Speriamo ci lasci passare anche con delle espadrillas.=)

Cercando una conferma del riferimento di Wikipedia sulla Cosmologia Giudaica [Yer. Ber. i. 2c, bot.; Pes. 94a.], Google ha trovato questo nella Jewish Virtual Library:

"Tanto vasto è l'Inferno, che si può comparare ad un vaso del quale l'universo forma il coperchio  (Pes. 94a)" (Trad. mia)
Forse è questa l'origine del nostro proverbio sulle famose "pentole"?
Il rimando al concetto Egizio dell'Amenta qui è chiaro e diretto, e per questo mi riprometto di riprendere il discorso del Rev. Lyon, del quale ho interrotta la lettura all'epoca della nascita di VerOrizzonte, per un'opera di comparazione più approfondita.
Intanto possiamo notare che tanto più si cercano -e si trovano- supporti storici di questa o quella sua "concezione fisica", tanto più appaiono ovvi i fondamenti letterari di questo mondo, che è essenzialmente un mondo di parole.

Sappiamo che scavando fisicamente la Terra della penisola di Kola con l'obbiettivo di raggiungere i 15.000 metri di profondità, nel 1989 i Russi raggiunsero i 12.261 metri, dopo di che ogni tentativo di proseguire si rivelò inutile, e l'impresa fu abbandonata (secondo Wiki per mancanza di fondi, secondo altri per l'impossibilità fisica di scavare oltre).

Di Andre Belozeroff - Страница автора на Panoramio.com, CC BY-SA 3.0,
https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=6822548
"Il sito del pozzo di Kola nel 2007"



I records di profondità di scavo successivi riportati da Wiki Eng superarono solo di qualche decina di metri quello del Superdeep di Kola, e furono rispettivamente di 12.289 nel 2008, di 12.345 nel 2011, e di 12.376 metri nel 2012; nessuno quindi finora è riuscito a superare i fatidici 12.000, cosa che supporta empiricamente la "teoria del 12" avanzata dall'autore del video qui sopra.

Sembra che lo stesso succeda scavando nella storia dell'umanità; esiste un fondo adamantino sotto questa Terra, così come c'è un soffitto, o "coperchio" invalicabile sopra di noi, e ugualmente si direbbe che la nostra conoscenza sia limitata nel mondo di parole alla logosfera cattolica.

--

Questo video di HighImpactFix tratta del "consenso", e della sua paradossale qualità di coercizione che è propria del sistema demokratico, ovvero della 'violenza popolare'; come si è già detto l'origine del termine derivato dal Greco non lascia dubbi sulla natura violenta di questa forma di governo, e per quanto essa costituisca solo una mera curiosità linguistica a livello cul-turale, argomento di discussione per gli amanti della retorica, il suo significato letterale viene comunque sistematicamente imposto a tutti gli abitanti di questo mondo-di-parole, nella loro più completa indifferenza.



(per qualche motivo, c'è anche un'occhio eterocromatico di mezzo=)


Innanzitutto, questo video ci offre la più precisa definizione di 'governo', ovvero quella di "un eufemismo per uomini e donne che forzano la gente a farsi pagare". Senza utilizzare eufemismi di sorta, questa attività in Italiano si chiama estorsione, che secondo Wikipedia è: "un reato commesso da chi, con violenza o minaccia, costringa uno o più soggetti a fare o a non fare qualche atto al fine di trarne un ingiusto profitto con altrui danno."
Non è esattamente questo che fa il "governo"? Questa è la mia impressione, e per quanto sia lieto di poterla condividere -almeno- con Mr. HighImpactFix -il quale non esita a definire propriamente i governanti psicopatici, come già faceva Mr. Lennon- il fatto di essere nelle mani della più potente gang del "crimine organizzato" -o mafia- in esistenza mi dà comunque qualche pensiero spiacevole.

La domanda che pone Mr. HIF dopo questa ottima ri-definizione di "governo" -- che di fatto E' un eufemismo per degli individui che praticano l'estorsione legalmente, avendo tra le loro file gli stessi legislatori del Paese -- è quella da me trascritta e tradotta di seguito:

"...questo non rende il consenso dei governati una contraddizione in termini?"
  "Come possono i governati acconsentire, se il loro rifiuto di farlo produce come risultato che una azione di forza sia iniziata contro di loro? Perché ci sia un consenso, non dovrebbe esistere anche la capacità di negare il consenso? Se della gente usa violenza su di noi per aver negato il consenso, ciò non indica che la negazione non è consentita? Non è questa in effetti una coercizione?"

In effetti è così, ma invece di puntarci una pistola addosso ci inviano, molto più comodamente, delle richieste di riscatto a casa: se vuoi continuare a illuminare la casa quando il sole è tramontato, devi pagare questa somma; se vuoi dormire al riparo, riscaldarti quando fa freddo, se vuoi lavarti e cucinare, sgancia questo malloppo... In pratica, solo per continuare a vivere decentemente, siamo costretti a sborsare i nostri preziosi, coloratissimi biglietti di banca al "sistema" che del resto è quello che regola, ed è a sua volta regolato dal sistema economico/finanziario/bancario/monetario, e come sappiamo tutti benissimo questi pezzi di carta non valgono assolutamente nulla.
Tranne le nostre vite.

Non siamo soltanto costretti a giocare a Monopoly per tutta la vita, ma si fa in modo che questo gioco insensato divenga il pensiero principale, il centro costante dell'attenzione dell'utente monetario, la fonte di gioie e dolori quotidiane, e di una costante "preoccupazione". Il fatto è che, malgrado ci accomunino tutti queste realtà fiscali della vita all'interno del consorzio civile, il denaro continua a non valere assolutamente nulla, comunque lo si guadagni o lo si spenda.

Si potrebbe dire che con il denaro si è comprato il mondo, e che una volta comprato esso ha perso ogni suo valore reale, che si può definire soltanto in un contesto naturale. Questa in fondo è la vera questione eco-logica, da che la natura, per come si definisce l'assieme di questo sistema bio-logico, è inestimabile in ogni senso, e la natura di questa Terra, la Terra stessa, appartiene a tutti noi indistintamente, così come noi le apparteniamo; essa ci offre tutto il necessario alla nostra esistenza Qui e Ora: aria, cibo e acqua, e quelle "fonti energetiche" che vengono sfruttate in maniera assolutamente distruttiva e disastrosa per tutti, solo a causa delle fonti di guadagno che esse rappresentano per il racket energetico, attraverso l'imposizione sul mercato di tecnologie primitive e completamente insostenibili

Forse infine il vero motivo di interesse di questo video è che anch'esso rivela delle cose estremamente ovvie, proprio come la condizione stazionaria di questo Piano Terreno, e che in virtù della loro evidenza lampante non vengono mai considerate da nessuno; come il fatto che i politici non sono altro che dei criminali che dispongono delle forze armate pubbliche, anziché private, per ottenere gli stessi risultati, è una realtà nascosta sotto gli occhi di tutti; e questa è la inevitabile condizione di normalità, in un sistema definito "democratico", ovvero della "violenza popolare", ma ancora l'utenza politica continua a sostenere questo e a denigrare quello, e segue con interesse gli sviluppi di casi effimeri in cui sono coinvolti questo e quello alternatamente, insistendo sugli "ideali" dell'uno e dell'altro fronte senza mai osservare il quadro nel suo insieme.

Dobbiamo considerare infine -ma non da ultimo- che il sistema economico propone come unica alternativa al Grande Gioco del Monopoly solo ed esclusivamente il Risiko, ovvero ad uno stato di "pace" senza vera pace si contrappone una guerra che non è "guerra", ma sempre e soltanto una questione di interessi. La guerra non è mai stata essenzialmente altro che questo ma, di nuovo, oggi la misura di tutto è il denaro, e nient'altro oggi ha un valore altrettanto universale in questo mondo comprato, per quanto il valore di tutto il denaro del mondo equivalga ad uno zero tondo.
E' il più completo, e il più paradossale paradosso.
Quale genere di interessi veri e propri si possono sviluppare su questo scenario, se non quelli che possono contribuire in qualunque modo o grado al suo cambiamento?

Conoscete la mia personale lettura del Libro delle Rivelazioni, e della mia ipotesi sul significato di Babilonia La Grande, l'unico che interessi in termini molto concreti ogni cittadino del mondo, e  che riguarda la sua prostituzione, ovvero l'attività che definisce più esattamente il mercimonio che si fa di ogni cosa e di tutto, di ognuno e di tutti noi, con lo svendere il tempo di vite intere in cambio di biglietti di carta, e spendendo quei biglietti di carta credendo che quello sia vivere.
Eppure, si sa, viviamo per guadagnare soldi, e li spendiamo per soprav-vivere in questo frangente, e come si dice "il denaro fa girare il mondo"; il sapere che questo mondo non gira affatto è per noi, savi neo-geocentristi del XXI Secolo, una solida e inamovibile base di partenza per il nostro paradossale movimento. Perché gli stessi che hanno trasformata la delirante Teoria Eliocentrica in materia di insegnamento nelle nostre scuole, sono coloro i quali costringono gli abitanti di questo Piano Terreno a qualunque cosa, letteralmente, per ottenere assolutamente nulla in cambio.
E anche questo, a mio parere, è un pensiero degno di considerazione.

Ancora, dopo la "sconvolgente" ondata della serie Zeitgeist, sorta di presentazioni Power Point musicate e con una voce narrante, ma molto più significative di ogni film contemporaneo vero e proprio, il fatto che questi Americani non-cinematografici, ovvero estranei all'America "di celluloide" che viene rifilata da sempre al pubblico non-americano, sia tutt'ora all'avanguardia nell'opera di ricerca e di "rivelazione" di simili verità fondamentali, è piuttosto inquietante per il blogger Italico.
Ma lo vediamo qui ogni giorno, dai segnali costanti provenienti dalla sfera social di Facebook; per quanto ignoranti, gretti, superficiali, gradassi, ottusi, per quanto ameri-cani siano, durante il processo di globalizzazione in atto essi sono l'avanguardia di questo lento ma costante risveglio, e nella rivelazione di tutto ciò che viene mantenuto perfettamente nascosto, invisibile, sotto i nostri occhi.
Guardate qui: è bastato un video di 5 minuti, a farmi scrivere per due ore.

Rimando quindi al prossimo post la questione della Quadratura del Cerchio, e concludo con queste parole condivise da Darth Vegan (!) su Facebook;


"Ci sono due tipi di cardiologi:
i vegani, e quelli che non hanno
mai letti i dati."
Dott. Kim Allan Williams, MD, FACC, FASNC, FAHA
Presidente dell'American College of Cardiology (2015)
Capo Cardiologo alla Rush University di Chicago"


E poi, ci sono due tipi di non-cardiologi...

E c'è anche lui (da Danette Steffan):


"NON SONO UN INGREDIENTE"

!!!

4 commenti:

  1. http://www.goroadachi.com/etemenanki/newyears-prophecy-part2.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...!!! Grazie per la segnalazione... a presto

      Elimina
  2. Scusa, segnalo qui anche questo http://www.cluesforum.info/viewtopic.php?f=23&p=2402679&sid=97486ee3d002c5826c1f342d84da99a0#p2402679 anche se avrei dovuto inserirlo nel post appropriato (11 bizzarre spiegazioni - punto 10).
    Un estratto significativo (ma ci sono molte altre gustose info):

    [...]
    Let's just do a few comparisons, shall we, of what we supposedly are seeing in the sky:

    — BALLOONS —
    - safe environment
    - expensive communications materials but simple principles
    - anyone can achieve balloon experiments
    - practically no need for fuel
    - relatively stationary
    - simple and cheap vehicle motivation using propellors, currents
    failures can be corrected, monitored, anticipated, perhaps finally result in collection
    - safe and effective distances (perhaps 70km-100km) for signals and for interaction

    — AIRCRAFT —
    - safe environment
    - effective and approachable distances (perhaps operating just under top height, let's say 20km-60km) for signals and for interaction
    many secrets within aircraft principles and culture to be nationally defensible
    - variations of vehicles might even motor near the surface of the atmosphere at the 100km ("X-15") distances with minor friction
    - expensive communications materials but known principles
    - relatively cheap fuel from the empire
    - anyone can understand and demonstrate principles of aircraft
    - standard patterns can be achieved with constant energy
    - failures can be corrected, monitored, anticipated and airplanes can be landed

    — "Satellites" —
    - extremely hazardous, completely unshielded environment
    - astronomically, insanely expensive communications materials
    - incredibly high speeds of several miles per second through conflicting materials in every direction
    - much larger distances to travel, for vehicles, for signals and supposedly for humans!
    - no reasonable safety measures, can be punctured and destroyed in an instant
    - impossible to repair or absurdly expensive to repair at best
    - insecure from nationalist standpoints
    - failures almost always result in total loss of entire vehicle/computer/project
    - burns up in atmosphere, never to be investigated or find out any unloggable errors or lurking variables
    - extremely questionable means of self correction
    [...]

    Grazie a te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti, nelle loro fantasie spaziali hanno tralasciato ogni dettaglio relativo alla logica e al buon senso, come si dice qui sopra in merito ai satelliti, e credo di sapere perché... tu no?? ;-)
      grazie, a presto

      Elimina