Cerca su VerOrizzonte

venerdì 13 gennaio 2017

Il Paese Pieghevole

  INTANTO, IN ITALIA... 

scrive l'amico WakeUp in un commento, con il link all'articolo del blog Il Nuovo Mondo del Sig. Daniele Reale, che titola:

"Da Nord a Sud, l'Italia è piegata dagli esperimenti climatici"



e dove leggiamo tra l'altro:

"Ma infondo, chi crede ai complottisti che da anni vanno dicendo che il clima non solo si può cambiare artificialmente, ma che lo stanno anche già facendo da diversi anni?"

Il che, Gentile e Savio Lettore Neo-Geocentrista, non dice proprio nulla di buono per noi, perché se la gente -- o "massa italidiota", per usare il neologismo del Sig. Reale (un nome, un destino=) -- ha difficoltà non solo a reperire informazioni valide, ma anche soltanto ad accettare l'idea di un clima modificato artificialmente, possiamo solo immaginare la sua reazione di fronte alla mera realtà geocentrica, per cui anche l'idea -altrettanto verosimile- di certe modificazioni "telluriche" -di cui abbiamo già  trattato a suo tempo, riguardo la catastrofica inaugurazione del MUOS di Niscemi- è completamente fuori portata.

Per le generazioni post-belliche le nuove tecnologie hanno assunto il significato letterale dell'espressione "deus ex-machina", per cui dei mostri elettromagnetici come i tremendi paraboloni NATO visti lo scorso Novembre --e che vediamo ancora qui, da Wikipedia:

Di ANiedbalski - Opera propria, CC BY-SA 4.0
https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=39515269

sono insospettabili, virtualmente invisibili, così come le "scie chimiche" di cui non devo cercare una foto su internet, ma nel mio telefonino... Eccola qui, infatti:


La vita trascorsa in un ambiente perlopiù artificiale come un "centro urbano" ha definitivamente oscurata la visione naturale del cittadino medio, che non è più in grado di comprendere istintivamente ciò che lo minaccia e che modifica il suo stesso habitat, dal quale è (stato) separato, tanto in un possibile contesto geo-logico, con delle cause naturali e più o meno imprevedibili di simili eventi, oppure nello stesso contesto "evemerico" di cui ho scritto spesso, riguardo l'origine umana delle antiche deità responsabili dei vari fenomeni; una ipotesi tanto inavvicinabile, questa, da rendere Evemero uno degli autori dell'antichità meno conosciuti in assoluto.

Tutti noi "complottisti" così detti, ci possiamo ben considerare alla stregua dell'ingiustamente ignoto avo Argivo, e irridere la falsa gloria della nostra fama tra i posteri sapendo come "la storia" viene replicata all'infinito; cosa ci potrebbe importare di essere famosi tra gli sconosciuti abitanti di un mondo sconosciuto di qualunque momento che non sia Qui e Ora, quando uno solo tra di essi potrebbe comprendere il reale valore della nostra opera, così come noi oggi siamo grati ad Evemero per la sua inestimabile --e assolutamente unica-- Guida Pratica Alla Realtà Divina Dell'Uomo; che certo non è paragonabile alla guida spirituale di questa Realtà, offerta dai testi gnostici ed esoterici, ma sarebbe sicuramente di grande aiuto in questo frangente, come lettura alternativa dell'utenza mass-mediata, e visione alternativa del Gentile Pubblico Televedente.

Fra le rare citazioni del Savio antenato, compare questa di Gaio Giulio Igino suggerita da Wikipedia Italia -- in Inglese, ovviamente-- sul sito dell'Università di Northridge(CA), di cui segue la (mia) traduzione:

"Hyginus Astronomica 2.42:

" Ci rimane da parlare delle cinque stelle che molti hanno chiamate vaganti, e che i Greci chiamano planetai.

Una di esse è la stella di Giove [Zeus], di nome Phaenon, un giovane il quale Prometeo rese eccellente sopra ogni altro per bellezza, quando stava facendo gli uomini, come disse Eraclide Pontico. Quando intese trattenerlo, senza presentarlo a Giove come fece cogli altri, Cupido [Eros] raccontò di questo a Giove, e immantinente  Mercurio [Hermes] fu mandato da Phaenon e lo persuase ad andare da Giove e divenire immortale. Pertanto, egli è posto fra le stelle.

La seconda stella è quella di Sol [Helios]; altri dicono che sia chiamata Phaethon [Fetonte, NdT] dal figlio di Sol. Molti hanno scritto di colui  – di come stoltamente condusse il carro paterno e diede fuoco alla terra. A cagione di ciò, egli fu colpito con una saetta da Giove, cadde nel fiume Eridano, e fu tradotto da Sol nelle costellazioni.

La terza stella è quella di Marte [Ares], benché altri dicano appartenga ad Ercole... Da che ella  [Afrodite] lo infiammò violentemente d'amore, e chiamò la stella Pyroeis, a indicare questo fatto.

La quarta stella è quella di Venere [Afrodite], di nome Lucifero. Alcuni la dicono di Giunone. In molti racconti si dice anche sia chiamata Hesperus. Sembra essere la più grande di tutte le stelle. Alcuni dicono rappresenti il figlio di Aurora [Eos] e Cephalus, che sorpassava molti in bellezza, tanto da competere con Venere, e, come dice Eratostene, per questo motivo è chiamata la stella di Venere. E' visibile sia all'alba che al tramonto, e pertanto è stata propriamente chiamata sia Lucifero che Vespro [Hesperus].

La quinta stella è Mercurio [Hermes], chiamata Stilbon. E' piccola e luminosa. E' attribuita a Mercurio poiché egli per primo stabilì i mesi e intese le rotte delle costellazioni. Euhemerus dice che Venere dapprima stabilì le costellazioni e le insegnò a Mercurio."

(http://www.csun.edu/~hcfll004/euhemerus.html)

*Lo troviamo elencato fra le divinità della mitologia Greca, su Wiki Italia, senza altri indizi: "(Φαίνων), dio di Saturno (Αστηρ Κρονιων)."; un buon candidato come divinità misterica presso chi sembra avere tanto a cuore il "pianeta" di Kronos, il "tempo". Nella versione Inglese leggiamo:
"Phaenon (Greco: Φαίνων) nella mitologia Greca è il dio di Kronion, il pianeta Saturno."
Stranamente, su Wikipedia non esistono altre informazioni disponibili su un Kronion se non nel lemma in Tedesco relativo al Kronoshügel ("dal Greco Κρόνιον"), per come viene definito questo promontorio a Nord del santuario di Olimpia in Grecia:

"Der Kronion"
Von Pantoine - Eigenes Werk, CC BY-SA 3.0
https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4122700

Il motivo per cui questa umile collinetta rocciosa dovrebbe essere tanto straordinaria da portare il nome del dio di Saturno, probabilmente risiede nel principio ermetico per cui il "sopra" è come il "sotto"; certo è che io non l'avevo mai sentita nominare prima.
Wiki.de si limita a riportare che "Alla sua periferia sud-occidentale, il Gaion , vi erano i santuari più antichi di Olympia, quelli di Gaia e Themis ."; evidentemente dunque questo "polo energetico" era il cuore dell'antico culto Argivo, precedente quello "umanistico" dell'età Classica, con il suo pantheon malizioso e confusionario.


Ne leggiamo qualcosa nel Monumenti di Cere antica spiegati colle osservanze del culto di Mitra dal Cav. Luigi Grifi su Google Books, nella pagina qui di seguito:


Vediamo qui che 12.000 anni è "la somma del tempo assegnato al mondo", e che io ritengo decisamente più ragionevole delle "ere geologiche" e delle cifre astronomiche relative all'Universo palloso insegnato all'università. Che poi sia codificato nella pettiera di Cere, nelle quattro barre sullo scudetto, è sintomatico. Di quest'ultima leggiamo a pag. 164:


Un intermezzo sportivo:


(Foto: Love For Nature)

Dubito che comprerò mai la t-shirt di I Love Vegan, ma ne incollo qui l'immagine, come promemoria per l'occasionale lettore sarcofago:



Trad.: "CARNE= 
PAGARE UN ALTRO
FIGLIO DI ... PER
ABUSARE DEGLI
ANIMALI AL POSTO
TUO"

E per quanto l'abusatissimo epiteto Inglese "motherf***er" sia meno eufemistico della mia traduzione, dobbiamo considerare che l'abuso a cui si riferisce la frase è una UCCISIONE.
Estremamente violenta. Compiuta sistematicamente, DOPO una vita di cattività e ulteriori abusi che preferisco non immaginare. Ma di cui sono stato testimone, almeno virtualmente.
E' davvero possibile, mi chiedo solo per la mia curiosità, mangiare pezzi disparati di cadaveri d'ogni specie per tutta una vita, senza mai chiedersi in nessuna occasione se una simile abitudine possa essere in qualche modo saggia, o almeno tollerabile?
La vita del "vegano" sensibile, che è costretto a prendere atto della completa indifferenza dei sarcofagi nella loro attività manducatoria universa, non è gran vita; ma continuiamo a parlare della gente che abita su questo stesso Piano Terreno, e che continua a credere di vivere su una trottola sospesa nel vuoto. Se non altro, questa è meno avvilente, e meno macabra di quell'altra Questione Fondamentale.

Un altro intermezzo sportivo è necessario:



Cosmic X - Knowledge of The Real World ieri ha pubblicata questa interessante informazione su Nikola Tesla, che finora abbiamo conosciuto soltanto come il più grande inventore nella storia dell'umanità:


Trad.: "Nikola Tesla nutriva i piccioni, e portava
quelli feriti nella sua camera in hotel per
curarli fino alla guarigione; una volta spese 
più di 2.000 dollari per sistemare l'ala e
la zampa rotta di un piccione, costruendo 
anche un confortevole supporto per lei,
in modo che le sue ossa guarissero."

Per quanto mi riguarda, la mia particolare attrazione nei confronti dei volatili, che tra tutti i nostri "vicini di casa" sono per antonomasia i più "liberi" e i meno "vicini", i meno"affettuosi", che non dimostrano una reale empatia nei nostri confronti, sono in assoluto i più adorabili (tra i vertebrati almeno=). 
Proprio oggi, portando una manciata di mais e una di riso alla (sempre) numerosa famiglia dei miei vicini pennuti (i Sig.ri Colombo) mi sono intrattenuto a lungo ad osservare i riflessi particolarmente sgargianti delle loro gole, che sembravano interessare tutto il piumaggio, e ho pensato che in realtà quei colori "nascosti" nel grigiore generale - che riflette quello del loro habitat urbano - sono infinitamente più splendidi di quelli più appariscenti delle specie esotiche, che li ostentano - e si pavoneggiano - su scenari altrettanto sgargianti. 

(Merenda tra amici)

Ne ho già scritto in passato in vari blogs (e anche qui, ad es.) ma non perdo l'occasione di ribadirlo: non sottovalutate queste creature, che per qualche io ho sempre associate ad un ruolo "angelico", e che per la maggioranza sono invece un "fastidio", e un indesiderato -quanto inesistente- veicolo di malattie. 
Ne ho scritto anche qui, lo scorso ottobre, quando si è infine realizzato il mio "sogno" di avere dei piccioni aggrappati alle mie mani per mangiare dei panini sbriciolati... Un momento indimenticabile.
Come possono le stesse creature che per qualcuno realizzano un sogno essere un "fastidio" per altre?
Me lo chiedo, ma non so come rispondermi.

Scattando la foto qui sopra, lo scorso 1° Novembre, mentre sullo sfondo gli anonimi personaggi del borgo animavano la scena intenti alle loro compere, mi sono reso conto di stare rappresentando il "sistema" rispetto all'utenza, ricoprendo il ruolo simbolico del tizio che ha trovato un panino per terra, e facendone delle briciole della misura adeguata ad un becco si ingrazia l'intera popolazione avifaunistica locale. E' quello che fa colui che dalla Terra raccoglie gas e liquami naturali, che poi però non trasforma per condividerli equamente fra i suoi simili, se non a costo di una certa quantità di biglietti di banca, per i quali i suoi simili passano la loro intera esistenza in gabbia.
Sorridevo, quel pomeriggio, osservando i piccioni in preda alla frenesia alimentare per un intero panino (integrale!) e vedendo scivolare nella penombra delle viuzze gli utenti monetari, intenti a spendere qua e là i loro averi duramente guadagnati, in prodotti più o meno "alimentari" che nella maggioranza dei casi sono inutili, ma spesso anche nocivi.
E' stato sicuramente un momento illuminante, per me, e sorrido ancora pensandoci; ma non l'avrei mai vissuto, se non in quelle circostanze particolari, mentre nutrivo i miei amati concittadini pennuti.


Ma torniamo coi piedi per Terra, per contemplare il post di Trevor Joshua su Flat Earth Revolution che dice "I'll just leave this here", cioè "questo lo lascio solo qui", come a dire: a voi trarre qualche conclusione. E io faccio lo stesso, incollando le sue due immagini:






Una nuova image macro da Samuel Trovão su The Flat Earth Revolution - (Pamantul Plat) Romania; anche questa non richiede altre parole, se non quelle già comprese nell'immagine:




Trad.: "Impronte di piedi in un ambiente con umidità
--
Impronte di piedi in un ambiente senza umidità"


E possiamo solo immaginare la reazione degli "esperti" della NASA di fronte a questa meme di aterraeplana: "Accidempoli, l'umidità!"




Dal collega Umberto Ricci proviene quest'altro promemoria da non sottovalutare:
"ogni anno negli usa muoiono ~700000 persone DI MEDICINE"



Vincent Roy condivide questo inedito ritratto del Ratzinger che ostenta un simbolo noto al lettore di VerOrizzonte, la "stella di Davide", di cui abbiamo ri-scoperte le origini esotiche nello Shatkona di Murugan, il deva della guerra di cui ho scritto qui lo scorso Aprile.
L'unico commento di Mr. Roy è "Nimrod":



     Vedere il simbolo del dio della guerra Indiano su una testa di pesce derivata dal mito Babilonese indossata dal capo della chiesa cattolica e apostolica romana, potrebbe far sorgere qualche dubbio nel Gentile Pubblico Pagante; ma non c'è problema, perché il dubbio è alla base dell'intero sistema religioso cattolico; è la religione dell'incertezza, dell'ambiguità, e di tutto ciò che una guida non dovrebbe essere. Di fatto è il culto più diffuso, in un mondo che non dovrebbe esistere.

Un ultimo indizio da Ace Yon:



Trad.: "Lo Sapevate?
L'espressione "teorico della cospirazione"
fu reso popolare dalla CIA per impedire ai
pensatori critici di fare domande sull'assassinio
di JFK. In un memorandum chiamato "Resoconto
delle critiche al rapporto Warren" la CIA risolse di 
fare dell'espressione "teorico cospirazionista" un'arma
da usare contro chiunque facesse domande sui programmi
e le attività segrete del governo."

Adesso lo sappiamo...

5 commenti:

  1. comunicazione di servizio:

    da un po' di tempo con firefox il tuo blog non mi visualizza più le foto che linki direttamente da fakebook che iniziano con questo tipo di indirizzo:

    https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/

    Non so se dipenda dal fatto che io non sono iscritto a fakebook e probabilmente mai mi iscriverò e quindi non ho cookies di fakebook nel browser tali da permettere la visualizzazioni di tali foto...

    Se hai modo negli articoli di scaricartele e ricaricarle su blogger direttamente, te ne sarò immensamente grato, altrimenti molti tuoi articoli mi risultano "castrati" senza foto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro WakeUp, mi sono illuso che la magia del copia+incolla funzionasse per tutti, dimenticando il trucco dei biscottini... Sto provvedendo ora all'operazione di recupero delle immagini, ho già modificato gli ultimi tre articoli, ma se più avanti tu fossi tanto gentile da elencarmi le eventuali mancanti te ne sarei molto grato, perché ovviamente io le vedo tutte... Grazie infinite per la segnalazione, a volte anch'io mi lascio ingannare dalla "magia" del digitale ma tutte le immagini che pubblico sono importanti quanto le parole ;-) A presto!

      Elimina
  2. Grazie ora anche con firefox le vedo... se le foto sono su blogger credo di non avere problemi

    RispondiElimina
  3. Comunicazione di servizio 2:

    Nell'articolo "Gravimetria teorica" dove scrivi:

    " Consideriamo anche le cifre di questo articolo segnalato da David Pratt (...):"



    mi ritrovo subito dopo un grosso spazio bianco senza immagine e poi segue di nuovo il tuo articolo con:




    "Trad.: "A quanto pare il Regno non troppo Unito è in debito di 1.5 trilioni di sterline, questo è quanto ci dicono i burattini politici dei controllori (banchieri) e comunque, questa somma è un debito dal quale non ci potremo mai liberare, ed è lo stesso per tutte le nazioni, perché? Perché i Rothschild, la riserva federale, i banchieri mafiosi del Vaticano lo hanno progettato così per schiavizzare l'umanità.
    280 milioni di sterline per proseguire la più grande menzogna/psy op, la più importante rivelazione in assoluto -- I viaggi spaziali sono falsi, la Terra è un piano stazionario..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti quello era un vero post di facebook, adesso l'ho sostituito con una immagine dello stesso... grazie di nuovo per la collaborazione =) d'ora in poi eviterò di linkare direttamente foto/posts di facebook.. a presto!

      Elimina