Cerca su VerOrizzonte

lunedì 29 agosto 2016

Lunediario Geocentrico

LA MALEDIZIONE DEL RAGNO GIGANTE

Abbiamo già avuti due indizi lampanti sul fatto che la maggioranza della gente ha la testa imbottita di qualche tipo di materia che non è grigia; lo scorso 4 Dicembre 2015, quando il gruppo Ovni/Aliens -specializzato in materia ufologica- ha condivisa la notizia della cattura di un alieno il cui cadavere abbiamo trovato in vendita su Ebay a $149.90, e quindi il 12 Aprile 2016, quando il gruppo Pure Nature --"Natura Pura", veri intenditori di flora&fauna-- ha pubblicata la foto di un peluche di barbagianni, la quale ha ricevuti 7.600 "Likes" ma un solo commento riguardante la vera natura del soggetto: artigianale. Ovviamente, era il mio commento.
Oggi è il turno di DISCOVER YOUR WORLD ("Scopri Il Tuo Mondo"!!) che pubblica questa, spacciando un altro peluche per un esemplare di Theraphosa blondi --"il ragno più pesante al mondo"-- che come vediamo nell'immagine di Wikipedia ha poco o punto da spartire con il giocattolo immortalato qui sotto:


Il mio gioco-di-parole qui è intraducibile, basato sul verbo "to kid", a sua volta derivato dal sostantivo "kid" che in origine era il cucciolo della capra, ma oggi è utilizzato per i bambini anglofoni (in part. negli USA) in luogo di "child"; possiamo ben capire il perchè di questa scelta, quando nel nostro Paese si usa dire " 'gnorante come 'na capra"... Forse Discover Your World intendeva mettere alla prova i suoi discepoli, per scoprire quanto mondo abbiano scoperto finora grazie al suo aiuto..? Ma, a giudicare dall'andamento generale, temo proprio che questi maestri di vita abbiano davvero preso questo


per un ragno reale e vivente... Così come prima gli ufologi hanno scambiato un pupazzo per un E.T., e gli zoofili erano convinti che il peluche di barbagianni potesse volare...
Non sono notizie incoraggianti, è vero. Ma sono un metro insostituibile, reale, e sempre aggiornato, per comprendere il motivo per cui terricoli sono ancora convinti di vivere su una trottola sferica gigante...
Perchè basta mostrare loro un mappamondo appeso su uno sfondo nero, per fargli credere che quello è il "pianeta" sul quale vivono. Ma se qualcuno glielo fate notare, potrebbero anche offendersi.



OLD NEWS

Ritaglio condiviso qualche giorno fa da Bryce Lucas nel gruppo ‎TETs TRUTH TUBE di Facebook:


Trad. (mia):

The Pittsburgh Press -- 3 Maggio 1904

LA TERRA E' PIATTA
Tutti gli Astronomi Valorosamente Sfidati da un Ufficiale Canadese

Si afferma che sulla penisola di Niagara, la cintura fruttuosa del Canada, di cui questa città è il centro, cinque su sei persone credano che la terra su cui viviamo sia piatta e non globulare. Il capo esponente di questa teoria è John S. McClelland, ufficiale municipale di St. Catherines, e un tempo di un quotidiano locale [riferito al titolo di clerk "com/messo"- ndt].
Mr. McClelland è ben educato e ha fatto uno studio estensivo dell'astronomia. Dopo molte investigazioni egli ha concluso che la terra è piatta e giace sull'acqua anzichè nell'aria; che il sole non è più grande di quanto esso appaia all'occhio nudo, e che sia a poche migliaia di miglia dalla terra.
 La terra, pensa McClelland, è stazionaria, mentre il sole viaggia avanti e indietro sopra di essa. L'intensità del sole non è sufficiente per illuminare l'intera terra in una volta, e pertanto quando esso si trova ad un capo del mondo l'altro capo è nelle tenebre e questo è ciò che causa la notte.
Mr. McClelland indica il fatto che il sole e la luna splendono entrambi nello stesso momento come incontrovertibile evidenza che la terra sia di forma dissimile da una palla. Egli esplora la teoria della gravitazione. Non esiste nulla di simile ad una gravitazione, egli sostiene, ed asserisce che la teoria sia la mera invenzione degli astronomi per sostenere la superstizione, come egli la chiama, che la terra è un globo. Come potrebbe esserci sufficiente gravitazione, o attrazione, egli si chiede sdegnato, per trattenere tutta l'acqua che c'è al mondo, alla velocità con cui dicono che esso ruoti?
Riguardo la luna, Mr. McClelland è confidente nel fatto che non sia a più di 500 miglia di distanza. La teoria che le stelle siano grandi quanto la terra è ugualmente definita ridicola. La luce della luna, egli sostiene, è di natura fosforica, niente affatto simile a quella del sole.
La teoria della terra-piatta (SIC) ha guadagnata forza in virtù del fatto che recentemente Mr. McClelland ha indetta una sfida rivolta ai membri della Royal Astronomic Society che vivono a Toronto e ad Hamilton, per incontrarlo sulla piattaforma pubblica e discutere pubblicamente con lui la questione, che la terra sia rotonda o piatta, e non uno degli astronomi si è dimostrato all' altezza di rispondere. Allora Mr. McClelland ha pubblicata l'offerta, tutt'ora valida, di pagare $100 per una singola prova che la terra sia tonda come una palla. Nessuno finora si è fatto avanti con la prova.
I seguaci della teoria di Mr. McClelland non riescono a capire perchè gli astronomi non avanzino, se hanno una qualunque evidenza che la terra è un globo.

St. Catherine's, Ont., Cor. New York Sun."



N.B.: 
La "Sfida Eliocentrica" di Galileowaswrong.com è (ovviamente) sempre aperta, da un decennio a questa parte; la somma in palio è sempre di $100.000... Fatevi sotto, GLOBALLISTI!!!


TEOCRASSIA

L'opera di Lady Queenborough, alias Edith Starr Miller, a titolo Occult Theocrasy (con la S) è disponibile per il download sul sito Jesus-is-saviour (postumo, pubblicato nel 1933, è di dominio pubblico); e la sua breve introduzione è già motivo di grande interesse.
Infatti essa ci propone una inedita etimologia del termine teocrazia, che non è derivata dal mitico Κράτος (o "Cratos") di omerica memoria; ma, innanzitutto, a proposito della enimmatica parola DEMO-crazia, la cui estrema ambiguità Damon Albarn aveva intelligentemente sfruttata nel titolo del suo "esperimento" musicale del 2003, Democrazy (crazy sta per pazzo in Inglese);

ricordo (benissimo) che la mia copia dell'Odissea con traduzione a fronte riportava un kράτος -che impediva a Sisifo di spingere il masso fino alla sommità del monte - tradotto come "violenza"; nella famosa traduzione del Pindemonte come vediamo qui viene reso in "poter supremo". 

Per chi non conosca il mito, la peculiare penitenza è così descritta da Wiki Italia:

Come punizione per la sagacia dell'uomo che aveva osato sfidare gli dèi, Zeus decise che Sisifo avrebbe dovuto spingere un masso dalla base alla cima di un monte. Tuttavia ogni volta che Sisifo raggiungeva la cima, il masso rotolava nuovamente alla base del monte. Ogni volta e per l'eternità, Sisifo avrebbe dovuto ricominciare da capo la sua scalata senza mai riuscirci.

E alla luce di questi fatti mitologici, possiamo domandarci se quella "forza" che ogni volta impediva a Sisifo di compiere l'opera si potrebbe meglio definire come "violenza", o "poter supremo", oppure ancora, come viene tradotto in Inglese oggi, "Stato", o "Paese", o "nazione"...

Per questo, uno dei titoli Wikipedici più semplicemente e letteralmente ridicoli che si possano leggere (fra i tanti=) è proprio quello del lemma Greco Κράτος (Krátos) riferito al nome mitologico su Wiki Ellenika, tradotto in Inglese:

Country (mythology)

From Wikipedia, the free encyclopedia
In Greek mythology the State was the personification of the brute power of any kind (not just the government). The State, the violence , the Zeal and Niki mentioned by Hesiod in Theogony as brothers, children of Styx and Pallas  
[https://el.wikipedia.org/wiki/%CE%9A%CF%81%CE%AC%CF%84%CE%BF%CF%82_(%CE%BC%CF%85%CE%B8%CE%BF%CE%BB%CE%BF%CE%B3%CE%AF%CE%B1)]


Trad. (mia):
"Nazione (mitologia) -- Nella mitologia Greca lo Stato era la personificazione della potenza bruta di ogni tipo (non solo nel governo). Lo Stato, la violenza, lo Zelo e Niki, citati da Esiodo nella Teogonia come fratelli, figli di Stige e Pallade..."


testo originale:

Κράτος (μυθολογία)

Από τη Βικιπαίδεια, την ελεύθερη εγκυκλοπαίδεια
Στην ελληνική μυθολογία το Κράτος ήταν η προσωποποίηση της ωμής εξουσίας* κάθε μορφής (όχι μόνο της κρατικής). Το Κράτος, η Βία, ο Ζήλος και η Νίκηαναφέρονται από τον Ησίοδο στη Θεογονία του ως αδέλφια, τέκνα της Στυγός και του Πάλλαντα.
(Id., enfasì aggiunta*)

Quindi, come vediamo qui sopra, malgrado l'ovvia incongruenza della figura mitologica che incarna una "nazione" o uno "Stato", ritroviamo il carattere precipuo e inconfondibile del personaggio, descritto da Wiki Ellenika come "la personificazione della potenza bruta di ogni tipo (non solo dello Stato)", dove ciò che in Inglese è trascritto come "State" (Stato) viene definito invece proprio dai termini *)ωμής εξουσίας (omís exousías), ovvero, "potenza bruta"...
Che a mio parere è comunque più prossimo alla traduzione in "violenza", a cui fui abituato durante la mia prima Odissea letteraria, che non a quella poetica del Pindemonte, e tantomeno al moderno Stato delle cose... Come lo avranno tradotto nelle edizioni più recenti, "Stato" oppure "Nazione"?
Immaginate un po': 
"ma giunto in sul ciglion non era,
Che risospinta da una Nazione
Rotolavasi rapida pel chino
Sino alla valle la pesante massa."
(Op.cit., vandalismo aggiunto -- Povero Pindemonte, si starà rigirando nella tomba...)

Non suona granchè bene; perchè sicuramente non era una nazione a sopraffare il povero Sisifo giunto in cima al monte, ma una forza contraria al suo volere e che pure lo ass-oggettava =) completamente; e malgrado la violenza stessa venga tradizionalmente assimilata alla sorella di Κράτος, Βία ("Bìa", pron. "'vì-a", radice della nostra "violenza"-- tradotta però da Wiki in "La Gagliarda"!) con la quale egli affiancava Zeus ovunque andasse (assieme a Nike, la Vittoria e Zèlos, lo Zelo), ovviamente questa forza o potenza bruta è proprio quella che vediamo applicata Qui e Ora, dovunque la "demokrazia" venga esportata e diffusa su scala globale, a suon di bombe e proiettili...
Su questo almeno non abbiamo dubbi.

Secondo Wikipedia, il termine Teocrazia è derivata "dal greco θεός (theós): dio e κράτος (kràtos): potere"; 

Democrazia

"dal greco δῆμος (démos): popolo e κράτος (cràtos): potere) etimologicamente significa "governo del popolo";

o forse invece NO;
in Inglese (la lingua del Re, e quindi degli Affari Globali) oggi la traduzione "ufficiale" di Κράτος è State, "Stato", con la S maiuscola, inteso come Nazione o Paese; e quindi come Confini, Governo, Leggi, Religioni, Mentalità, Preconcetti, Anti-Cultura, Ignoranza Coercitiva, corruzione politica, degrado ambientale... e in una parola, direi, violenza. Questo è lo Stato Delle Cose, in un mondo governato dalla "potenza bruta del popolo". La demo-krazia è la forma perfetta di tirannia, quella in cui tutti sono più o meno convinti di essere liberi cittadini del mondo, mentre tirano il carretto ogni giorno per mezzo secolo, e nessuno di loro ha il tempo di alzare la testa per vedere un orizzonte perfettamente orizzontale, laddove si dovrebbe vedere un arco di cerchio
Per fare un esempio a caso.

In un mondo di parole, non farei altro che parole; la rierca è continua e infinita, e così sono le scoperte. Ma tornando alla etimologia esclusiva della Lady di cui ho accennato in apertura, vediamo che ella riporta Teocrazia come : "Adattamento dal Gr. θεοχρᾶσἱα da θεο-ς dio + χρᾶσἱα mescolare" (Op. Cit.)
e di seguito la voce : "1.Ant. Mit. Una mescolanze di varie deità o attributi divini in una sola personalità; anche una mescolanza delle adorazioni di diverse deità. MURRAY : NEW ENGLISH DICTIONARY" (Ibid., Trad. mia)

(χρασἱα viene tradotto da Google Translate come "chrasia", ovvero una translitterazione del termine che non ha un senso compiuto in Inglese, così come non ne ha in Italiano. Se il mio lettore ellenista mi volesse offrire un lume a questo riguardo, gliene sarei grato.)

A proposito di "mescolare", la cosa senz'altro curiosa è che sostituendo la lettera iniziale di questo misteriosa parola -chrasìa- citata dalla Miller, la X (chi) con una lettera simile nel suono come la K (kapa) otteniamo dei buoni κρασιάe questo termine è il contrario di misterioso per ogni vecchio intenditore Greco...
Forse è questo è il potere di-vino nel nostro imprevedibile, giocoso mondo-di-parole, e forse dalla teocrazia svenduta con il mito del pane-carne e del sangue-vino è derivata  la demokrazia attuale, che avvelena il popolo con i cibi più popolari, che versa sangue e istiga alla carne, all'ebbrezza e al materialismo...

Da che tutto questo è un gioco di parole, questa è la voce "CRATERE" su Treccani.it:

"CRATERE (gr. κρατήρ, dalla radice κρα, da cui il verbo κεράννυμι "mescolare"). - Il cratere era un grande vaso, nel quale si faceva la miscela di vino e acqua da servire nei banchetti. Sembra abbia le sue origini nella civiltà assira, donde sarebbe giunto ai Greci per mezzo dei Fenici. Omero infatti (Il., XXIII, 740-749) parla d'un cratere fenicio proposto come premio da Achille nei giochi in onore di Patroclo. D'allora, fino alla fine dell'età romana, il cratere non cessò d'essere uno degli utensili indispensabili alla casa, e insieme un arnese sacro offerto nei templi come dono votivo di gran pregio. Innumerevoli sono i passi di antichi scrittori che fanno menzione del cratere comune, o che riguardano gli esemplari preziosi d'oro e argento cesellato consacrati nei templi, o gli enormi crateri marmorei riccamente ornati posti a decorazione dei giardini romani (Plin., Epist., VI, 5,23), ma non abbiamo nessuna determinazione precisa della forma, sì che non possiamo distinguere il cratere dagli altri vasi che sappiamo essere stati adoperati per i medesimi scopi (dino, pito, stamno, celebe). Si è convenuto pertanto di dare il nome di cratere a tre tipi di vasi di grandi dimensioni e a imboccatura molto larga, usciti in gran numero dal suolo di Grecia e d'Italia. Il primo, dal corpo agile che si apre come il calice d'un fiore è chiamato appunto cratere a calice; il secondo, dalle volute che nascendo dalle anse sormontano la bocca del vaso, è detto cratere a volute; e il terzo, dal corpo più largo, cratere a campana.
Anche la celebe (v.) si fa rientrare nella classe dei crateri, designandola comunemente col nome di cratere a colonnette. Il cratere era sostenuto talora da un treppiede, più o meno ornato, detto ὑποστότης o ὑποκρατηρίδιον. (v. tav. CLIII).
Bibl.: E. Pottier, in Daremberg e Saglio, Dictionnaire des antiquités, I, ii, p. 154 seg. (con la bibl. preced.); E. Pfuhl,Malerei und Zeichnung der Griechen, Monaco 1923, §§ 42, 305, 312."
(http://www.treccani.it/enciclopedia/cratere_res-a85ef319-8bad-11dc-8e9d-0016357eee51_%28Enciclopedia-Italiana%29/)
-----

Al capitolo XI di Occult Theocrasy leggiamo anche della presunta origine dell'espressione Massonica "figlio della vedova", così descritta:
"Il manicheismo è la religione dei seguaci di Mani, uno schiavo che fu venduto ad una vedova che lo liberò e lo adottò, facendone quindi il "figlio della vedova", un nome che dopo di lui passò a tutti i suoi seguaci ed è ancora in uso nelle Logge Massoniche."


E troviamo poi una interessante conferma riguardo le origini "occulte" della stella di David, o sigillo di Salomone, o pentagramma, o pentacolo, che come si è visto prima è stato "adottato" o adattato dallo Shatkona della mitologia Vedica; infatti nella Appendice III - Simbolismo massonico e pagano (pag. 709) possiamo riconoscere i simboli del maschile e del femminile che lo compongono:


Trad.: "Triangolo.
Il triangolo è invertito nel Kadosh.
Esso rappresenta Lucifero il quale,
con le due teste coronata dell'Aquila, 
cioè a dirsi il Grande Patriarca e il Grande
Imperatore o Sovrano, compone la Santissima
e indivisibile Trinità dalla quale il Kadosh prende
il suo voto di cieca obbedienza.
Il Grande Comandante Ispettore Inquisitore
prende il suo voto nella Santissima e Indivisibile Trinità"




Trad.: 1a immagine: "Triangolo puntato verso l'alto,
Maschile. Esotericamente buono."
2a immagine: "Triangolo puntato verso il basso,
Femminile. Esotericamente malvagio."
3a immagine "Delta" (lettera Greca, tradotta in "D", ndt)

[Prima di leggere del suo significato esoterico,
il lettore faccia i suoi propri conti sulla somma
che può derivare dai primi due simboli]



Trad.: "Triangolo interlacciati -- Simbolo 
della Doppia Divinità. Jehova bianco e
Jehova nero. Altri nomi Macrocosmo,
Stella di Davide, Sigillo di Salomone.
Forza sessuale (triangolo puntato in alto)
maschile (triangolo puntato in basso) femminile
= unione. (Op. Cit. - Trad. mia)

Per questo l'Acronimo più conosciuto e diffuso nel web anglofono alla fine è diventato WTF (What The Fuck), perchè questo è esattamente il Significato del Simbolo Religioso più potente in circolazione, quello che contraddistingue gli Eletti del Signore di Israele (in realtà, ebrei Askenaziti) ed è assurto a simboleggiare la loro patria-fantasma, e il loro Stato Terroristico, con il più spudorato ed efficace esempio di mentalità CHUTZPAH a cui sono soggiogati tutti i Paesi Occidentali (sul principio dello Schadenfreude, non per caso un termine Tedesco...): un simbolo rubato ad una divinità guerriera Indiana, oggi è l'emblema della "terra santa". Dove infatti si continua a sparare, da secoli.
E gli "Americani", i più grandi contribuenti dal Sogno Sionista (= Incubo Gentile), non possono far altro che chiedersi appunto, "WTF???" (malamente tradotto in genere come "che c***o?")...

Fermo immagine da una puntata della serie The Simpsons 
Trad.: "Benvenuti In Israele -- I dollari americani delle vostre 
tasse al lavoro"

Simon Pegg, Eletto co-sceneggiatore e protagonista del film "La fine del mondo" 
(The World's end, 2013) sfoggia un OcchiOnnivedente "di Horus" al collo, 
mentre copre la bocca con le dita, gesto tipicamente massonico ("non vedo - 
non sento -non parlo) -- Nella prima parte del film ricorre spesso nei dialoghi 
l'acronimo "WTF" così pronunciato, e di cui egli non conosce il significato

L'opposizione della Forza Inarrestabile e dell'Oggetto Inamovibile, nella sfera teorica, produce lo stesso esito delle forze sessuali maschile e femminile in ambito simbolico: la Guerra dei Simboli, che abbiamo vista pesantemente falsificata dagli eredi dei vincitori, ha permesso loro di sostituire il simbolo del Bene per antonomasia, lo Swastika -a cui ho già dedicato questo post- e di cui leggiamo qui:


Trad. "Swastica Simbolo della Vita, del Fuoco" (SIC - Ibid.)

che rappresenta il principio del MOVIMENTO, con il simbolo del Male, emblema della STASI, della INAMOVIBILITA', e dello STALLO eterno di questa "cOltura Gentile".

--

Ci sono anche delle buone notizie; ieri finalmente il Gatto-di-Fiume si è lasciato avvicinare, e spupazzare;
e anche fotografare:


e di questo sono grato.

Il Gatto Di Fiume ha occhi celesti/ali.

Questa sera c'era un serpente in cielo:


ma che io sappia questo capita ogni estate. Quindi.

Concludo con la traduzione delle lapidarie ed efficaci parole di FlatEarthResearch su Facebook; un  "riassunto delle puntate precedenti":


"Noi non crediamo  quello che ci dicono i nostri occhi perchè ci è stato insegnato un sistema contraffatto il quale richiede che noi crediamo ciò che non è mai stato confermato da osservazioni o esperimenti.
Questo sistema contraffatto esige che la Terra rotei su un 'asse' ogni 24 ore ad una velocità di oltre mille miglia orarie all'equatore.
Nessuno ha MAI, MAI, MAI, visto o sentito tale movimento nè si è mai vista o sentita la presunta velocità di 67.000 miglia orarie della presunta orbita terrestre attorno al sole o la sua presunta velocità di 500.000 miglia orarie attorno ad una galassia o il suo recedere da un presunto 'Big Bang' ad oltre 670.000.000 miglia orarie!"

Invero, ribadisco io in qualità di blogger: MAI

4 commenti:

  1. Secondo lo schema mentale di FlatEarthResearch io potrei dire:
    "Nessuno ha MAI MAI MAI sentito o visto un campo magnetico o i raggi X, o il vento, ecc.". Eppure tali cose esistono, come ben sappiamo.

    Qualche comment-form addietro, ad una mia futile osservazione su un tuo bot-interlocutore, rispondesti 'Quello che so è che "tutto" NON è quello che "sembra"'. Allora, delle due l'una: o ci muoviamo a livello sensoriale/emotivo, con il rischio di invalidare le bordate sin qui assestate alla GrandePalla ed essere etichettati come romantici naif, oppure ci atteniamo ai dati logico-scientifici, gli unici in grado di "de-mostrare" la verità di ciò che andiamo dicendo.

    una coccola al gatto-di-fiume...

    RispondiElimina
  2. Un campo magnetico,come i raggi X, il vento, ecc. non si vedono, ma si "sentono" (eccome) e possono essere "osservati" strumentalmente, registrati e misurati, a differenza della presunta curvatura e dei moti terrestri, che non sono nè percepibili, nè misurabili, dal momento che NON esistono;
    "tutto" NON è quello che sembra, "tutto" è quello che E', purtroppo il 99% della gente si accontenta molto facilmente delle apparenze, e ne abbiamo una prova concreta in apertura del post. Grazie per il commento, e la coccola.

    RispondiElimina
  3. Figurati che, nella foto del cielo da te postata, io intravvedo addirittura la figura di un barbagianni, seppur appena accennata (in alto, al centro).

    Il gatto è una creatura meravigliosa, e questo bianco non fa eccezione. Non apprezzo certe aberrazioni da mostra a premi (certe "creazioni" e incroci proprio non si possono vedere), ma questi esemplari (quasi) selvaggi, sono magnifici!!

    Bellissimo "The World's end", l'ho trovato strambo ma almeno originale!!

    Ho poco tempo in questi giorni, da qui fino a tutto ottobre sarò molto preso dal lavoro, insieme ai mesi maggio/giugno, settembre/ottobre sono mesi caldi per il mio lavoro, avrei tante cose da dire e commenti da fare ma il tempo, riesce ad essere tiranno pur non esistendo ;)

    ....però nulla potrà mai negarmi i minuti necessari a leggermi con la dovuta calma i tuoi post sempre molto istruttivi ed interessanti.

    A presto e alla prossima =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il tuo sostegno, a presto!

      Elimina