Cerca su VerOrizzonte

giovedì 14 luglio 2016

The Silky Way

Il titolo della foto è "50 million miles my a**" -- censurato, perchè rimanda a certe ideologie estremiste del secolo scorso:


E ancora una volta, credere che la fonte di quella luce sia a 90 milioni di km da qui, è del tutto insensato. 

Per quanto mi riguarda, anche le caratteristiche geometriche di certi corpi nuvolosi, che continuo ad osservare e riprendere in qualità di esperto nuvologo, rivelano una matrice del fenomeno che non corrisponde alle spiegazioni della "scienza ufficiale":



In part. sono gli angoli retti -come quello ripreso qui sopra- che non corrispondono alla morfologia classica della nube, e non di meno tendo a notarli con una certa frequenza ormai da anni, per quanto non mi risulti che siano stati fotografati o raccontati o dipinti da chicchesia in passato... Comincio a chiedermi se quella che credo di vedere in certe foto non sia altro che una mia visione esclusiva di ciò che è stato effettivamente immortalato in esse... Il contributo del lettore è sempre gradito, e lo sarebbe in particolar modo a questo riguardo.


--

Questo breve video è opera di Mr. Phuket Word, il quale cura un sito omonimo


è degna di nota la sua ipotesi che l'idea dei pianeti con masse diverse e uguali dimensioni, o masse uguali con dimensioni differenti, possa esser sorta nella mente di Isaac Newton quando lavorò per la zecca, in un'epoca in cui le monete erano ancora valutabili e riconoscibili a prima vista per il loro peso e le loro dimensioni.

Nel video Mr. P.W. ci mostra tre monete battute dalla zecca Thailandese: la più grande sulla sinistra è una moneta da 10 ฿aht, nel ruolo del Sole; la seconda, al centro, è una moneta da 1 ฿aht che rappresenta la Terra; la luna è interpretata da una monetina da 25 satang, a destra (ottimo lavoro di casting=)

               SOLE                           TERRA      LUNA

Si suppone quindi (anzi si teorizza, con una secolare insistenza) che mentre il Sole fa le sue cose, roteando nella Via Lattea mentre viaggia a qualche milione di kilometri all'ora verso un punto imprecisato dello Spazio Teorico trascinandosi appresso il suo sistema di Palle rotanti, la Terra anch'essa roteante sul proprio (teorico) asse ci orbiti attorno, come ogni "pianeta", trattenendo a sè grazie alla magica gravità la sua grande Luna, il suo "satellite" da 25 satang. (Per la cronaca, 1 €uro equivale a ca 40 ฿aht -- calcolate un po' il valore di questa povera Luna...) 

Ora, dobbiamo supporre che una magica "forza" detta "gravità" faccia sì che un oggetto di una certa massa attragga irresistibilmente (con il suo phisique du rôle) qualunque oggetto di massa inferiore, e immaginando che in un teorico spazio vuoto questo oggetto teorico  -la Terra- abbia trovato il modo di far girare un oggetto di massa inferiore -la Luna- attorno a sè, senza che quest'ultimo sia mai attratto definitivamente in maniera catastrofica, in una orbita che lo mantiene sempre a distanza di sicurezza.
Possiamo immaginare questo e altro, dal momento che ci immaginiamo che per un dischetto di metallo si possano ottenere due kg. di patate, e come si è visto c'è una stretta relazione tra il "verbo divino" e il "valore nominale" delle monete utilizzate nel Grande Gioco del Monopoly; allo stesso modo, ad es. il valore dell'affermazione  che il Sole è 400 volte più grande della Luna ma identico nelle dimensioni perchè 400 volte più distante si può accettare perchè così è scritto, anche se per una persona ragionevole è MOLTO più verosimile che essi siano oggetti delle medesime dimensioni, posti alla stessa distanza da Terra. E ciononostante, occorrono sempre 40 monete da 1฿  per fare una moneta da 1 €uro... 

Comunque sia, Mr. PW immagina tutto questo, e lo rappresenta con le sue monetine, e tutto va bene finchè la Luna, nel corso del suo moto orbitale attorno alla Terra, si trova inaspettatamente più prossima al Sole di quanto non lo fosse quando stava sul lato opposto, e la domanda sorge spontanea:


Perchè allora  la gravità di un oggetto di massa immensamente superiore come il Sole non attrae (ancor più irresistibilmente, date le sue note qualità fisiche) la Luna verso di sè, strappandola dal circolo vizioso che la lega alla Terra? (Tanto più che "Sole" è maschile, mente "Terra" e "Luna" sono femminili, il che è a dir poco sconveniente).

La risposta dell'eliocentrista è ovvia, perchè è sempre e soltanto quella: Gravità.
Tutta  la Gravità, e nient'altro che la  Gravità.
Una forza che non esiste affatto è in grado di fare qualunque cosa necessaria per far funzionare il giochetto all'infinito, a costo di doverla far vedere e perfino sentire all'Utenza Scientifica Globale. 
Come è stato fatto, inevitabilmente.

Un altro enimma posto da Mr. PW ha richiesta una marcatura sulla moneta da 1฿ (as La Terra) che indica un punto d'osservazione sul presunto "pianeta", mentre un dischetto rosso interpreta il ruolo di "una stella lontana" e anonima, posta in alto a destra, ma in uno spazio teorico di milioni di anni-luce:


al centro resta la moneta Solare, dal momento che questo è sempre il modello elio-centrico,
seppur paradossalmente proiettato in una realtà molto concreta, come quella monetaria;

in questo caso il punto d'osservazione corrisponde alla zona d'ombra che nel modello eliocentrico equivale alla notte sulla Terra: in questa configurazione, durante l'osservazione notturna vediamo sopra di noi (a destra) la misteriosa stella rossa, e tutto va benone; ma cosa succede sei mesi dopo, quando il nostro punto d'osservazione nella zona d'ombra -opposta a quella illuminata dal Sole- si trova dall'altra parte dell'universo (dell'orbita eliocentrica) come vediamo qui:



e noi guardiamo in alto a destra? Chi ha letto i miei articoli precedenti (keywords: Grande Carro) conosce già la risposta: la stella rossa è sempre lì, più o meno dove l'abbiamo lasciata sei mesi prima.
E questo NON è proprio possibile, nell'universo tridimensionale che frequentiamo abitualmente.

Dal momento che il blogger, come testimone oculare della quasi-immobilità del Grande Carro (Ursa Major) che vedo parcheggiato sopra il terrazzo da oltre 3 decenni a questa parte, ha questa consapevolezza irrefutabile  sulla reale posizione delle costellazioni nel firmamento --perchè nessuno potrà mai negare o mettere in dubbio quello che IO ho visto negli ultimi 35 anni dal MIO terrazzo-- non posso che convenire con Mr. Phuket Word, sul fatto che questa sia una delle "pecche maggiori del modello eliocentrico"; non c'è verso di far stare in piedi questa cosa, e tanto più si cerca di giustificare il tutto con la magia insuperabile della Forza Fantasma, tanto più le cose si rivelano per ciò che sono, nient'altro che Grandi Palle.

Se infatti il Sole può mantenere con la sua "gravità" la Terra in un'orbita fissa e costante attorno a sè, così come fa la Terra con la Luna, quando la Luna si trova fra la Terra e il Sole, il corpo di massa superiore dovrebbe attrarla a sè così come fa con la Terra stessa, ed essa entrerebbe presumibilmente nel campo gravitazionale del Sole --con conseguenze catastrofiche, letteralmente inimmaginabili...
Ma questo non succede. 

Non è mai successo prima -che si sappia- e di sicuro non succederà mai in futuro, per almeno cinque buoni motivi: che non esiste uno "spazio esterno, non esiste una "palla Solare", non esiste una "palla Terrestre" nè tantomeno una "palla Lunare", e a rendere del tutto insostenibile la situazione, queste palle non-esistenti non orbitano nemmeno le une attorno alle altre, come fanno invece nei films di fantascienza e nei documentari astronomici, indistintamente.

In compenso, esistono monete da 10 baht, da 1 baht e da 25 satang; dunque si tratta solo di recarsi nel Paese giusto per poterle spendere degnamente, facendo finta che il nostro passato in un mondo popolato di eliocentristi coatti non sia mai esistito. A detta di qualcuno, la Thailandia è quel tipo di Paese in cui sarebbe possibile scordarsene con una discreta facilità, ma purtroppo non posso darne conferma in prima persona.
Per ora.

(addendum  20.07.16:

...appunto -- foto: Amazing Things in the World)

--
Passiamo a delle palle meno tristi, per quanto ridotte nelle dimensioni.
Durante la dolorosa transizione dal mondo etereo del digiuno, a quello del cibo quotidiano che imprime la sua forza gravitazionale sull'uomo, come ho già mostrato nel corso del blog mi sono affidato alla Bontà estrema della natura, che quest'anno ci ha offerte -come sempre- carrettate di dolci frutti pieni di vitamine, sali minerali, antiossidanti, enzimi biodisponibili, etc., etc., maturati sui rami di tanti alberi della periferia, e che come ogni estate sono finiti perlopiù nelle pancette rotonde (semisferiche) di tanti volatili. 




(Prunus cerasifera)


Le ultime nespole semi-cotte dal sole, super-mature, sembrano sciroppate


ultimi avanzi rimasti sul nespolo del Giappone (Eriobotrya japonica)
...lasciati a marcire dai suoi (il)legittimi proprietari

Oggi uscendo di casa ho trovato una prugna gialla grande come una palla da tennis, perfettamente matura, nel bel mezzo di una stradina, "caduta dal cielo" -- che ho ringraziato di cuore, per la merendina inattesa.

Anche quest'anno vedo il fico crescere sui bordi di varie vie cittadine

(un esempio, fotografato l'altro giorno)

e anche quest'anno lo vedrò estirpato da mani ignote, perchè in questi punti del centro città non si sono mai visti degli alberi di fico veri e propri... Sarebbe troppo facile, con quello che costano i fichi!...

Al contrario, una cosa che era sfuggita finora alla mia attenzione è il fatto che questa, con un fiore simile a quello della cicuta maggiore (Conium maculatum), ed estremamente diffusa nei campi qui attorno ("fuori le mura"), non ha nulla da spartire con la pianta assassina di socratica memoria:


Il nome scientifico è Daucus carota, ma noi in genere la chiamiamo soltanto con il suo cognome, Carota.
Infatti, secondoWikipedia Italia, "Allo stato spontaneo è considerata pianta infestante e si trova facilmente in posti assolati ed in zone aride e sassose ma anche in tutti gli ambienti rurali e perfino alle periferie cittadine."

La carota è buona, anche se si tende SEMPRE a sottovalutare la Bontà Maiuscola della Natura; pur sprovvista di fonti da citare Wiki ci suggerisce ufficiosamente che: "È molto indicata per la cura delle affezioni polmonari e nelle dermatosi; quale gastro-protettore delle pareti dello stomaco è un ottimo antiulcera. Fra le altre molteplici proprietà curative, la carota ha quelle di prevenire l'invecchiamento della pelle, facilitare la secrezione del latte nelle puerpere, tonificare il fegato, regolare il colesterolo. Altri benefici riconosciuti sono la facilitazione della diuresi, la tonificazione dei reni, l'innalzamento della emoglobina, la regolazione delle funzioni intestinali. Infine, favorisce la vista portando sollievo ad occhi stanchi ed arrossati."



(in città stanno arrivando le more... e stanno già sparendo!! =O)

Ve lo posso assicurare, di questa bontà ce n'è tanta, dovunque; la Terra non chiede 1 €uro o 1  ฿aht, ma nemmeno un satang in cambio. In questo caso, è meglio possedere le nozioni per riconoscere il Daucus carota e distinguerlo dal Conium maculatum --che è mortale, ma ha varie proprietà curative meno drastiche, e comunqe non produce radici che si possano confondere con quelle dette "carote"...

Per conchiudere in bellezza, un'immagine che ho già condivisa su Facebook, e che ora incollo qui a rappresentare una buona via d'uscita dal blog:


La "Via della Seta"... O meglio, The Silky Way
(perchè in Italiano si chiama soltanto "Albizia")

30 commenti:

  1. "Mr. Phuket World, il quale cura un sito omonimo"
    Per amore della precisione, di cui mi sembri essere un amante, il sito si chiama Phuket "Word". Mondi ... Parole... Siamo sempre lì, parole e mondi che orbitano in una danza infinita, una contrazione di lilla che non è un colore... un prosciutto di Karma (l'unico con cui bisognerebbe alimentare gli HSS)... Bergonzoni ci andrebbe a nozze :)

    ciao amico mio. anche oggi entrare nell'arena leggendo i tuoi pensieri è per me un balsamo senza prezzo. grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-O !!!
      =D !!!!
      ^_^' ...
      queste le mie impressioni - o e-mozioni al tuo commento
      ..non la considero una 'gaffe', ma l'ennesima lezione che imparo volentieri, grazie alla tua gentilezza. In realtà ho letto di MOLTO peggio in questo stesso blog, e sono riuscito a ovviare alle conseguenze della mia grafomania incontrollabile rileggendo le mie proprie scempiaggini tempo dopo, mentre mi sono chiesto come fosse possibile che nessuno dei lettori avesse notate certe mie "disattenzioni"; lo ammetto, un correttore di bozze mi farebbe comodo, specialmente quando clicco sul tasto 'pubblica' dopo le 2 di notte, ma per il momento non me lo posso permettere... Tra l'altro ne ho scritto qui http://verorizzonte.blogspot.it/2016/02/post-it.html e avrai letto di questo "world" tanto simile a una "word" in altri miei articoli, ma conoscere il "pun" non mi dispensa dal ri-cadere nel gioco inarrestabile di questo mondo-di-parole, specialmente dopo una "certa" ora (quale sarà?!) ... come ho già scritto all'amico Dar56, dopo averne riletta l'etimologia per l'ennesima volta mi rifiuto di usare il "saluto mondiale" del 'ciao' almeno in forma scritta, da che non mi considero schiavo di nessuno (https://en.wikipedia.org/wiki/Ciao), ma in questa occasione, guardando un cielo fin troppo blu alla finestra non sono nemmeno tentato di usarlo, e ti auguro un sincero Buon Giorno. Adesso poi che ho letto delle mie parole paragonate nientemeno che a un "Baal Shem" (https://it.wikipedia.org/wiki/Baal_Shem) nella mia saggia manìa parolesca non trovo le parole per ringraziarti. Mi sovviene "grazie"; so che non brilla per originalità, ma spero che ti accontenterai. Adesso ho un post da correggere.. =) a presto!

      Elimina
    2. P.S.: ovviamente, ora che il post è stato corretto, NON eliminerò il tuo commento ;)

      Elimina
  2. Caro Maestro di Nome,
    avevo letto il tuo scambio con Dar56 relativo al "ciao" qualche post addietro e da quel momento sono consapevole dell'uso che faccio di quel termine (le mie origini venete avrebbero dovuto mettermi già sull'avviso).
    Dirò di più: ho letto in sequenza TUTTI i post di questo blog pur avendolo scoperto molto dopo la sua apparizione al fine di documentarmi prima di osare un qualsiasi commento. Le incursioni nei tuoi blog precedenti hanno sì rallentato la mia "preparazione" ma mi hanno regalato gemme impagabili come il meraviglioso post sui nostri amici pelo-pennuti.

    E' perciò verosimile che il notare l'entanglement word-world del tuo refuso sia stato frutto inconsapevole della lettura del tuo brano relativo ed è con piacere che mi dichiaro "servo" nel salutare un'amichevole presenza come te, non dimentico che la prima regola di un guerriero è proprio questa: comandante nell'obbedire, padrone (di sè) nel servire.

    CIAO!! ^-^

    RispondiElimina
  3. Ma...... Estro Di Nome?!?
    una curiosità a proposito del tuo "ID", si riferisce ad un tuo credo rastafariano vero e proprio o è piuttosto 'casual'? Perchè da quanto ho letto in teoria tutti i rastafariani -come del resto gli ebrei- sono religiosamente consapevoli della reale cosmologia terrestre, e quindi mi chiedevo se ti fossi avvicinato alla Questione Più Fondamentale per questa via.. Sono lieto di apprendere che qualcuno si sia preso la briga di leggersi tutto il blog, e che nondimeno abbia saputo apprezzarne una parte non direttamente correlata alla Questione Più Fondamentale... Pubblicherei soltanto immagini del genere, che non hanno nemmeno bisogno di commenti, ma per il momento sembra che sia abbia ancora urgente bisogno di parole, e come avrai capito io sono sempre e da sempre ben disposto a produrne in abbondanza. Grazie per il commento, per il saluto =) e a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Ma...... Estro Di Nome?!?"
      Ti sorprende? E' la prima definizione di Baal Shem fornita al link da te indicato: "Baal Shem (in ebraico: בעל שם‎?, Baʻal Šēm) significa Maestro del Nome".

      Sì, "webrasta" è del tutto casual: il nick mi è stato affibbiato un eone fa da alcuni colleghi, quando mi occupavo di progettazione web. Purtroppo per me, ho preso consapevolezza dell'assurdità della teoria eliocentrica solo di recente grazie alle acute riflessioni di alcuni blogger ;) ma le "palle" sulla presunta precisione svizzera della Luna non mi hanno mai convinto. Sia maledetta l'umiltà intellettuale! Ci auto-convinciamo di essere incapaci di comprendere questioni apparentemente profonde o complicate, mentre invece sono delle colossali c*****e a cui si ribella pervicacemente ciò che rimane del nostro 'good sense'. Inutilmente, nella maggior parte dei casi...

      a presto

      Elimina
    2. Grazie per il titolo balsamico=)-- vedo però che le mie "acute riflessioni" non ti hanno ancora convinto della impossibilità di quelle "stelle vaganti" chiamate "pianeti"... eppure non mi pare che ci sia SPAZIO per certe sfere teoriche... se ipotizzi l'esistenza di una unica, singola palla vagante, come riesci a integrarla nel Grande Disegno di un modello che sembra più o meno identico in tutte le cosmologie antiche, e che ovviamente non prevede nulla di simile? Non che ritenga questi modelli impeccabili e indiscutibili, ma da quanto ne so l'unica testimonianza di questo "pianeta" proviene dal mito Sumero, e in part. dalla sua "rilettura paleoastronautica" a cura di un certo ex-giornalista israelita e sumerologo autodidatta -- nel testo originale dello Enûma Eliš riportato da Wikipedia: Nibiru (...) is a term in the Akkadian language, translating to "crossing" or "point of transition", especially of rivers,[1] i.e. river crossings or ferry-boats. In Babylonian astronomy, Nibiru (...) is a term of the equinox and its associated astronomical object(s)." -- ancora: "Nibiru was considered the seat of the summus deus who shepherds the stars like sheep, in Babylon identified with Marduk." (V. "Uriel" in Enoch); altrove nello E.E. è descritto come "stella di Marduk" o "stella di Ea", e qui NON si parla di "pianeti", se non quelli (presunti) "associati all'equinozio", ovvero Sole e Terra... Assimilato al "dio Marduk", N. ha un ruolo simile a quello di Apollo con il suo 'carro solare', e dell'"angelo" Uriel descritto da Enoch, come "guide delle stelle" -- cito ancora Wiki: "Nibiru is [Marduk's] star, which he made appear in the heavens... [130-131] The stars of heaven, let him [Nibiru] set their course; let him shepherd all the gods like sheep." -- Come si può dedurre da questa descrizione l'esistenza di un "pianeta", se non sei perlomeno un ebreo ammanicato con la Chiesa, e ben disposto a diffondere altre Nuove, Grandi Palle presso l'Utenza Globale in cambio di qualche milioncino?! Come può il savio neo-geocentrista lettore di questo blog serbare dei dubbi simili? Ti rimando al mio post sullo sciagurato sumerologo autodidatta, e ribadisco la mia posizione presa allora: http://verorizzonte.blogspot.it/2016/05/del-fenomeno-ufologico-e.html .. a presto..

      Elimina
    3. Sono stato anch'io un lettore di Sitchin, e per un lungo periodo ho creduto per lo meno plausibili le sue traduzioni. Ora, dopo aver scoperto il geocentrismo, ho rimesso tutto in discussione, anzi direi proprio che le puntuali osservazioni del "nostro" blogger, mi hanno portato a ripudiare tali teorie per me valide fino a pochi mesi fa.
      Però mi ricordo che, pur accettando per verosimili le storie di Sitchin, già dai primi libri mi chiedevo, "ma com'è che questi Anunnaki, possiedono tecnologie tali da potersi permettere di viaggiare nello spazio, e attraversare senza problemi anni luce, e poi, davanti a delle semplici miniere, non trovano di meglio che creare degli schiavi umanoidi da far lavorare con ruspe e badili?!"
      Da una specie capace di costruire vascelli spaziali mi aspettavo qualcosa di più tecnologicamente "esotico" di un ibrido scimpanzé in catene!! Tutto considerato, dei "cannoni con raggi fotonici, capaci di bucare le montagne", sarebbero forse suonati fantascientifici, ma non più delle astronavi usate per viaggiare da Nibiru fino a qui!!

      Elimina
    4. le teorie di Sitchin sono più che verosimili, sono assolutamente credibili per chiunque le ponga sullo scenario eliocentrico, in un universo pieno di Grandi Palle che girano e orbitano.. a partire dal "paradosso di Fermi", alla famosa risposta di Szilard --da cui sappiamo che gli unici "alieni" sono gli Ungheresi (http://www.setileague.org/askdr/hungary.htm) al programma SETI, fino al successo editoriale straordinario di Sitchin, tutto è basato sulla teoria eliocentrica, e con questa si possono spiegare facilmente anche i grandi misteri del "passato", come fa "Alien Hair" Tsoukalos in TV, che ormai è diventato una delle meme più famose su internet. Misteri? Inspiegabili? Incomprensibili? Clicca qui per la risposta! >> http://e.lvme.me/5o4mnkx.jpg
      Quello che io credo personalmente è che dietro questi falsi "misteri popolari" e ogni loro possibile risposta si nascondano i veri Misteri, perchè una volta esclusa l'ipotesi e.t. non abbiamo risposte altrettanto facili...

      Elimina
    5. (infatti Szilard è un anagramma di "LIZARDS"...=) ALIENS!!

      Elimina
  4. A questo punto temo che Mr. Phuket Word dovrà procurarsi un borsellino bello grande e con tante monete e monetine dentro, perché qui le "palle che girano" sembrano aumentare al ritmo di un mese con l'altro:

    http://www.ilnavigatorecurioso.it/2016/07/13/scoperto-un-nuovo-pianeta-oltre-lorbita-di-plutone-intanto-si-attende-lindividuazione-del-pianeta-nove/

    Mi sono letto il succitato articolo e uno dei passaggi che mi più hanno incuriosito è stato questo: "Questo pianeta avrebbe una massa dieci volte più grande di quella della Terra, si muoverebbe in un’orbita insolitamente allungata e impiegherebbe da 10.000 a 20.000 anni per completare una rotazione attorno al Sole."
    Mi sono chiesto, ma come è possibile che un "pianeta" tanto grande, addirittura con massa 10 volte quella della terra, subisca un'attrazione gravitazionale così precisa da non essere attratto rovinosamente dal sole e al contempo essere "libero" di girovagare nello spazio per 10mila/20mila anni?!?
    Forse sono io che non capisco certe cose, ma se il mio dubbio è legittimo, si rendono conto questi astronomi delle castronerie che vanno pubblicando?

    Per il resto, nulla da aggiungere se non che, come al solito i tuoi album fotografici sono meravigliosi e le notizie sempre interessanti.....e, se me lo permetti, vorrei concedermi il piacere di salutare l'amico webrasta, sono contento di non essere il solo commentatore di questo preziosissimo blog, d'altra parte lo avevo scritto in tempi non sospetti che saremmo diventati molti di più. Per ora siamo il doppio a commentare (1+1), ma ci moltiplicheremo come la sequenza di Fibonacci =)

    A presto e un saluto a tutti i presenti!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Questo pianeta avrebbe una massa dieci volte più grande di quella della Terra, si muoverebbe in un’orbita insolitamente allungata e impiegherebbe da 10.000 a 20.000 anni per completare una rotazione attorno al Sole." ... Questa è proprio quella che io chiamo una GRANDE palla!!! =D .. un po' lenta, però.. Decisamente non sei tu che non capisci certe cose, sono tutti gli altri che le "capiscono", anche se non è possibile farlo, come osserva giustamente Mr. Webrasta: "Ci auto-convinciamo di essere incapaci di comprendere questioni apparentemente profonde o complicate, mentre invece sono delle colossali c*****e"!!! E' proprio così, espresso nella tradizionale dialettica web-rastafariana=) Riguardo i commenti, ritengo valido l'antico adagio "pochi, ma buoni" -- grazie, e a presto

      Elimina
  5. Osservazione acuta Dar56, come sempre.
    Ti confesso che la questione di Nibiru non l'ho ancora cestinata definitivamente, sebbene la nostra nuova visione del cosmo la renda inverosimile. Tuttavia, esistono troppe allusioni e riferimenti nell'arte e nella cultura di tutti i popoli per archiviarla senza le dovute riflessioni. Dovremo tornarci su.

    Vi auguro un lieto fine settimana

    P.S. A proposito di stranezze "cosmiche"... https://www.youtube.com/watch?v=y9DhLkSUZo


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiedo scusa. Il link corretto è https://www.youtube.com/watch?v=y9D2hLkSUZo

      Elimina
    2. DAVVERO FENOMENALE!!!!! ^_^

      Elimina
  6. AIUTO!!! C'è un tizio, in una discussione che mi "martella gli ammennicoli" sulla questione della Terra Piatta e continua ad insistere sull'esperimento della "caduta dei gravi" di Galilei sostenendo che è un esperimento che tutti possono fare a riprova che la terra è sferica. Naturalmente ci deve essere qualcosa che non torna....io ho provato a fare una veloce ricerca in rete (e anche in questo blog) per vedere di trovare una valida spiegazione e un'altrettanta valida risposta, ma non ho trovato nulla. Qualcuno può darmi qualche indicazione in proposito? Grazie =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La TEORIA della caduta dei gravi "tratta solo della caduta dei gravi in verticale"; abbiamo già assodato che sulla Grande Palla (per quanto ellissodie-oblata o peroidale) non potrebbe esistere nulla di perpendicolare rispetto alla superficie, e quindi "normale", geometricamente parlando (http://verorizzonte.blogspot.it/2016/04/sulla-normalita-dellartificio.html --ovviamente questo ragionamento geometrico si oppone all'evidenza di enormi aree del mondo perfettamente livellate, a partire dagli oceani, ma si sa, l'evidenza non ha un gran valore per l'eliocentrista coatto) e dal momento che quella della caduta dei gravi è una TEORIA (sfornata dalla nostra nemesi, il solito Galilei --https://it.wikipedia.org/wiki/Caduta_dei_gravi) non si può logicamente addurre come prova a sostegno della più INCREDIBILE e INSOSTENIBILE teoria mai partorita da mente umana, che è la Grande Palla di Terra... A meno che tu non le abbia inventate entrambe di sana pianta, come fece appunto il Galilei, e allora hai tutti i buoni motivi del mondo per cercare di far stare in piedi le cose in qualche modo... in ogni modo!!... Prossima tappa: la Magica Gravità, che risolve tutto... !! Fai presente al martellatore di ammennicoli che il riflesso di una fonte di luce rotonda come il Sole e la Luna su una sfera NON può essere di forma allungata come quello che si vede sul mare ogni mattina all'alba e ogni sera al tramonto, così come quello lunare ogni notte; questo è un esperimento ancora più semplice da compiere (avendo un mare a portata di mano) ma in questo caso si tratta di una REALTA' a sostegno di un'altra REALTA', ed è piuttosto inutile produrre una antitesi teorica (o un milione) da opporre alla realtà dei fatti osservabili in natura, alla fine se ne dovrà fare pur una ragione... mi auguro... Davvero riesci ancora a pensare che un martellatore di ammennicoli qualunque possa trovare il Quid che proverebbe la sfericità della Terra dopo 500 anni di castelli in aria, durante i quali nessuno ha mai potuto farlo?
      Io gli proporrei di sottoporre la sua idea al concorso di galileowaswrong.com, giusto per vedere se la ritengono una prova valida e poi gli inviano i $100.000 in palio...
      O, al limite, potresti provarci tu? ;-)
      Nel caso, fammi sapere... Grazie!

      Elimina
    2. GRAZIE!!!! Il "martellatore" a riprova della sua tesi, mi ha linkato il seguente PDF: http://www.treccani.it/export/sites/default/Portale/resources/multimedia/Lezioni_fisica/pendolo_Foucault/rotazione_terrestre_e_moti_PRESENTAZIONE.pdf
      Io me lo sono letto, ma non mi pare che dimostri proprio niente, e così gli ho risposto:
      "Perdonami ma il PDF che mi hai indicato non dimostra proprio nulla. Tanto che il "famoso esperimento" fu ritentato più tardi da: "Giovanni Battista Guglielmini nel
      1791 fu il primo sperimentatore
      che tentò misure di precisione sulle
      deviazioni verso est e verso sud di
      un grave in caduta libera da una
      torre.
      Nella Torre degli Asinelli, facendo
      cadere sfere da un’altezza di 78
      metri, dopo un anno di esperimenti
      lo scienziato raccolse i suoi risultati
      ottenendo una deviazione media di
      1,77 cm verso est e 1,12 cm verso
      sud."
      Non mi sembrano queste misure provanti!!"
      Per il resto gli ho copiato pari pari, la molto più efficace risposta e spiegazione che tu mi hai così gentilmente fornito....e così verrà a conoscenza anche del nick che si è guadagnato ;))
      Ps: Per il premio mi ha già risposto che "non verrà mai intascato perché è proposto da deficienti in malafede".
      La vera domanda è, perché mi faccio ingabbiare in tali faticose ed inutili diatribe. In realtà, così come per il veganesimo, non lo faccio più, tuttavia ci sono casi nei quali mi diverto a lasciarmi "tirare dentro", ma comunque duro poco....fornita questa ultima risposta, chiudo anche questa perché il gioco è bello quando dura poco!!
      Per il momento ti ringrazio davvero tanto per la preziosissima "imbeccata" =)
      A presto.....se non ti disturbo, ti faccio sapere come va a finire, se ti interessa!!

      Elimina
    3. Dimenticavo:
      "Davvero riesci ancora a pensare che un martellatore di ammennicoli qualunque possa trovare il Quid che proverebbe la sfericità della Terra dopo 500 anni di castelli in aria, durante i quali nessuno ha mai potuto farlo?"
      Assolutamente no, io non ho più il benché minimo dubbio sulla realtà geocentrica, solo che certe risposte/domande riescono ancora a trovarmi impreparato e mi prendono in contropiede....e la cosa non mi piace!! ^_^
      Ma ero sicuro che qui avrei trovato l'indicazione giusta eh eh =)
      Comunque cerco sempre nel blog quando mi serve qualcosa....è che questa volta non riuscivo a venirne a capo!!

      Elimina
    4. Io mi riferivo alla "heliocentric quest"... comunque sarei curioso di sapere se ti martella ancora; gli ci vorrebbe il martello di Thor per smuovere le cose, ma nemmeno con quello riuscirebbe a trasformare questa Terra in una palla =D In quanto alla "caduta dei gravi", fai conto che la superficie Terrestre dovrebbe muoversi a ca. 400m/s -- avrai letto il primo post sul "grande balzo", allo stesso modo se sali su un palazzo abbastanza alto, tanto che un certo (qualunque) "grave" impiegasse 1 minuto secondo per raggiungere il suolo, dovrebbe cadere a ca. 400 metri (a Est) di distanza dal punto in cui l'hai lasciato cadere... puoi chiedere al tuo martellatore di produrre una prova simile, una volta documentata non dovrebbe avere nessuna difficoltà a ottenere il premio da quei "deficienti in malafede"; perlomeno sarebbe stata prodotta da un deficiente in buona fede.

      Elimina
    5. Con il martellatore è finita nell'unico modo in cui poteva finire. Questo il resoconto:

      MARTELLATORE:"dare dello stupido a uno che crede alla terra piatta e scrive "fantomatica gravità" non è insultare, è sottolineare l'ovvio..."
      IO: "Ti ricordo, e poi la chiudo qui definitivamente, che la TEORIA della forza di gravità è appunto solo una teoria e a tutt'oggi non è mai stata dimostrata.
      Detto ciò, ti rigiro questo ragionamento tratto sempre dal Blog "VerOrizzonte":
      "...In quanto alla Caduta dei Gravi, fai conto che la superficie Terrestre dovrebbe muoversi a ca. 400m/s [...] allo stesso modo se sali su un palazzo abbastanza alto, tanto che un certo (qualunque) "grave" impiegasse 1 minuto secondo per raggiungere il suolo, dovrebbe cadere a ca. 400 metri (a Est) di distanza dal punto in cui l'hai lasciato cadere... "
      E a me non risulta che ciò accada!!
      Addio Prof! ;)"
      MARTELLATORE: "quindi secondo te la teoria della relatività generale e speciale non è dimostrata perchè è solo una teoria? guarda che il termine teoria in ambito scientifico non ha lo stesso significato che ha nel linguaggio comune...poi per quando riguarda il tuo esempio, il tuo grave dovrebbe essere lanciato da un palazzo alto circa 17 kilometri (l'everest è 8km), e il bello che dici anche che non ti risulta, come se avessi decine e decine di esempi di gravi lanciati da 17 km...pollo!"
      IO: "Ok, mi sono stancato di questa discussione inutile, la quale, non solo non porta da nessuna parte, ma non aggiunge niente di nuovo a quello che già so.
      Auguri"

      Elimina
    6. Aggiungo che sto scoprendo, riguardo la psicologia degli esseri umani, aspetti davvero interessanti, finanche inquietanti. Nel commento di un altro video dove si esponeva il "fantastico" allineamento dei pianeti, commentavo: "in un sistema dove i pianeti viaggiano nello spazio a velocità superiori ai 100 chilometri al secondo, quanto può durare un allineamento? E in questo contesto, quanto davvero questo può essere in qualche modo significativo?"
      Risposta: "beh devi tenere conto anche delle distanze in Gioco...l'allineamento è puramente di carattere prospettico".
      Non è "fantastico"?!? ;)

      Elimina
    7. quindi immagino che un uomo che cada dall'Empire State Building ci metterebbe meno di un secondo a schiantarsi al suolo.. eppure qui dicono che impiegherebbe ca. 9.5 secondi...
      quasi 10... quindi dovrebbe cadere a quasi 4 kilometri dal punto di lancio... =D =D =D =D =D (risata di gruppo)
      meglio non insistere troppo con i fieri campanilisti di Trottolandia.. è tutto tempo sprecato -- grazie per il commento!a presto

      Elimina
    8. "quindi immagino che...." ecc ecc Ah ah ah =)
      Ma perché non ho anch'io il dono della risposta pronta e risolutiva?!? Imparerò.
      La tentazione di rigiragli questa nuova giustissima osservazione è fortissima, ma lascierò stare, so già che sarebbe comunque inutile. Per chi desidera rimanere aggrappato pervicacemente alla propria idea di Trottolandia non ci sono mai argomentazioni che valgano abbastanza!
      Buon proseguimento di domenica =)

      Elimina
  7. "....perlomeno sarebbe stata prodotta da un deficiente in buona fede."
    Ah ah ah, questa è davvero fantastica, se martella ancora
    glie la giro di sicuro!!! ^_^
    Certo che l'ho letto il primo post e mi sto dando dello stupido da solo.....alla presunta velocità della terra di 1000 miglia orarie, un oggetto lasciato andare in caduta libera da 78 metri, dovrebbe trovarsi a centinaia di metri dal punto di lancio anziché quei miseri 2 cm scarsi del Giovan Battista Guglielmini, ma come ho fatto a non arrivarci prima?!? Questa e' una grande argomentazione, anzi e' l'ARGOMENTAZIONE.
    Ora spero che mi risponda, cosi' da potergliela "sbattere sul muso". =)
    Grazie ancora delle preziosissime indicazioni.

    RispondiElimina
  8. https://www.youtube.com/watch?v=GYfXoG7Kvss
    intrigante, no?
    vorrei "rispondervi per le rime" :) ma ho una linea pessima...
    brevemente, in attesa di ampliare: essere in una struttura a cupola con pavimento piatto non dimostra necessariamente che "là fuori" vi sia il nulla. e allora da quel non-nulla potrebbe arrivare qualsiasi cosa, persino un "planeta" guidato da esseri superiori costruttori di cupole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente sei liberissimo di credere in qualunque cosa, compreso Dante che viaggia su un razzo fino in paradiso;) ma una volta considerate tutte le cosmologie antiche, e in part. quella vedico/induista che parla di "livelli" superiori, e il fatto che il concetto stesso dei pianeti per come sono intesi oggi è solo una rielaborazione fantascientifica delle 'stelle vaganti', converrai sul fatto che quella di Nibiru è (per te) solo una "palla al piede", che non ti permette di guardare "oltre" l'orizzonte del materialesimo.. al VerOrizzonte. Come 'serio studioso' (riguardo altri soggetti non saprei, ma questo blog è una prova del mio impegno in questa ricerca) neo-geocentrista, ti consiglierei di evitare qualunque teoria derivata dal sitchinianesimo, perchè mi pare che il successo spropositato di questa 'dottrina moderna' sia giustificabile soltanto con una propaganda massiva, di ordine "cattolico" (cioè, "universale") che ben pochi enti si possono permettere di sostenere; chiunque invece sostenga simili teorie oggi, che lo faccia in buona o cattiva fede, non possiede evidentemente la Più Fondamentale delle conoscenze sulla natura di questo mondo, e il fatto che esso NON sia un "pianeta" dovrebbe condurre molto logicamente alla conclusione che non esista alcun pianeta al di fuori delle menti umane... Ovviamente "là fuori", oltre quel "cielo" che per noi è "l'unico limite" non c'è il "nulla", direi anzi che c'è il "tutto", che è più o meno inimmaginabile nella Logosfera Cattolica di cui consiste il nostro "tutto" in questo mondo-di-parole; ma questo non significa che esso sia composto di palle rotanti, perchè quelle esistono solo sulla base della teoria eliocentrica, basata a sua volta sul presupposto che questo mondo sia una palla rotante...E non è proprio questo il nostro caso.

      Elimina
  9. Ecco la "geniale" spiegazione alla osservazione di Mr. Phuket Word

    https://www.youtube.com/watch?v=bl-x4A_wT-8

    .........certo che l'eliocentrista coatto (ti dispiace se faccio mia questa geniale descrizione? Prometto che citerò sempre la fonte ^_^ ) è disposto a credere a qualsiasi cosa, pur di non credere a ciò che vede!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la Gravità Può Tutto... Sarei curioso di sapere come spiegherebbe tutte le occasioni in cui durante un'eclissi solare è stata fotografata anche la luna... ma posso presumere che la Gravità sia responsabile anche di quello, ha "incurvata" l'immagine e l'ha proiettata in un altro punto dello spazio.. tu non puoi capire di cosa è capace questa Forza immensa... "eliocentrista coatto" è una locuzione freeware/GNU, se vuoi citare la fonte cita l'URL del blog, che è + importante del blogger ;) a presto..............

      Elimina
    2. non è vero, GNU vale solo per il software; ma è freeware, usala come ti pare & piace

      Elimina