Cerca su VerOrizzonte

mercoledì 1 febbraio 2017

Roba da Chiodi - Parte I

Mirate (!) questo breve, ma pittoresco volo in pallone sopra la Cappadocia, in Turchia, Patrimonio Mondiale dell'Umanità pubblicato in Ultra HD da Amazing Places on Our Planet su YouTube:


Lasciata la superficie rotante alla media di 1000 km/h della Grande Palla di Terra, siamo sospesi nella 'atmosfera' che si dice ruotare con essa, e la superficie sotto di noi non sembra muoversi; nel caso del pallone, rispetto agli aeroplani, qui gravitiamo semplicemente nell'aria, il nostro peso è contrastato e vinto dalla spinta opposta dell'aria calda che riempie continuamente il contenitore, e come sappiamo questo trucco funziona tanto bene che portò M.sieur Piccard nella stratosfera, malgrado la semplicità del suo principio...

Del resto la "alta tecnologia" dei missili Saturn basata su quella delle famose V2 di Von Braun, è la stessa di qualunque razzetto per i fuochi artificiali, con una propulsione ottenuta direttamente dalla spinta di una enorme quantità di gas generati dalla combustione di una enorme quantità di carburante. Tutto è basato sulla combustione, e sulla enormità di questo semplice principio distruttivo, nel mondo industriale; l'elemento igneo è assimilato al "diavolo", che non per niente si figura abitante del sottosuolo, da dove provengono i liquami che poi diventano benzine e nafte (etc.) da bruciare nei motori a scoppio, il carbone da bruciare nelle centrali elettriche, i gas naturali bruciati nelle cucine, così come catrame e asfalto per ricoprire la Terra, e non farla nemmeno vedere ai cittadini... 

Ma tutto questo fuoco perenne, questo immenso ed essenzialmente inutile flusso continuo di energia rappresentato dalla combustione continua di ogni risorsa, questo fuoco eterno che fa funzionare fabbriche e fornelli, automobili e treni, non brucia nell'immaginario luogo infernale del mito e delle leggende, ma qui, sul Piano Terreno. Questa è la nostra realtà infernale quotidiana, dove qualunque attività industriale, che in principio è possibile solo con l'uso del denaro, e ne stabilisce da subito il reale valore, deve coinvolgere e convogliare l'energia di altri individui, assieme a quella delle 'risorse naturali' suddette, che finiscono inevitabilmente in nulla. Aria calda, come quella che riempie i palloni del video. Aria calda 'sporca', ovviamente, pregna di gas e residui della combustione, come il famoso 'particolato' e le 'polveri sottili' di cui leggiamo spesso; ma dal punto di vista dell'energia in sé e per sé, tutto questo è ovviamente il più insensato spreco possibile; i fumi derivati dal "riscaldamento" e delle cucine a gas, i gas di combustione del carbone, il quale mantiene in funzione la maggioranza delle centrali elettriche che alimentano industrie e ferrovie, e i gas dei carburanti di ogni automezzo su strada, di ogni nave, aereo o "razzo spaziale", finisce tutto in 'aria calda', così come il respiro affannato dei lavoratori, dei consumatori, degli elettori, dell'utenza gassosa mondiale. 

E' molto semplice constatare come un simile sistema basato sul principio della combustione in essenza non può produrre altro che aria calda, figuratamente sinonimo di "boria", ma essenzialmente, energetica-mente, di 'inutilità'; il "calore del momento" che spinge ad affrontare qualunque impresa a questo mondo non può produrre altri risultati che aria calda, dovendo necessariamente affidarsi alle fonti energetiche disponibili, ovvero quelle rese disponibili sul mercato da qualcuno; dovremmo innanzitutto considerare chi è quel qualcuno, e perché nel 2016 dovremmo ancora utilizzare dei principi tecnologici vecchi di secoli, se non per reggere il gioco dei soliti "padroni del vapore", che si alimentano anche del nostro fiato,

Comunque sia, il pallone che rimane sospeso in una atmosfera rotante attorno alla Grande Palla non è una prova a sostegno della Realtà Geocentrica, fintanto che tutti sono disposti a credere che l'"aria" sia in grado di ruotare con la superficie terrestre alla media di 1000 km/h, senza che nessuno se ne accorga. Il buon senso è escluso da principio, questo è risaputo, ma l'avio-getto, il 'jet', che contrasta con le sue turbine la apparente immobilità dell'aria, e la magica forza di gravità, può volare in qualunque direzione a una velocità notevole, e pertanto dovrebbe trovarsi a fare i conti con una superficie curva e rotante ad una velocità ancor più considerevole della sua propria, e sarebbero dei conti incredibilmente complicati tanto per il decollo, che per il volo e l'atterraggio; credo che nessun individuo sano di mente vorrebbe mai davvero fare dei conti simili. Sicuramente non un pilota.
Poi c'è la NASA; e loro calcolano come mandare un razzo sulla Luna, e su Marte...

Il nuovissimo acronimo di Rory Daniel O'Brien:

"NASA = NATIONAL ASSOCIATION OF SPACE ACTORS"

(associazione nazionale degli attori spaziali)



A "casa nostra", Ezio Porto condivide su Flat Earth Italia Official -La Terra Magic(k) il post di Dana Eroma, con la didascalia orignale:

"Ci dom-ano nel nostro Dom-icilio. ...questo è il dom-inio facciamo cadere il dom-ino... Liberi dal dome.... Free-dom !"



Ricordo l'esistenza di almeno altri due obelischi famosi, i due "Aghi di Cleopatra" che sono stati conficcati nei punti nevralgici di Londra (capitale del business) e New York City (sede di Wall Street):


L'Ago di Cleopatra di Londra.
Wikipedia - Pubblico dominio


L'Ago di Cleopatra di New York.
Di Ekem da en.wikipedia.org, CC BY-SA 3.0
https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=5334834


e ovviamente la cupola della cattedrale di Saint Paul a Londra:

Di Mark Fosh - originally posted to Flickr as St Pauls, CC BY 2.0
https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=4584970


Il personaggio di Eric Phelps, menzionato talvolta nei 'circoli' dei flat-earthers anglofoni, ha qualcosa da dire anche a proposito della "cupola", nella serie di interviste  di un Rick Martin "pubblicate su bibliotecapleyades. Segue la prima parte della mia traduzione (della Prima Parte=):


"Parte I


Martin: Prima di iniziare, lasciami dire qualche parola. L'argomento del tuo libro è molto esauriente e copre, letteralmente, tutti gli aspetti del controllo globale dei Gesuiti, a partire dal 1540.


Vorrei iniziare la nostra conversazione con un punto chiarificatore importante così che i nostri lettori abbiano qualcosa a cui aggrapparsi quando leggono la narrativa storica che stiamo per presentare. Lasciami aggiungere anche che il tuo libro è uno dei documenti storici più stimolanti, dinamici, genuinamente educativi che abbia mai letti. Devo dirtelo, sono impressionato!

Tu metti in relazione, letteralmente, ogni principale conflitto globale e assassinio politico con l'Ordine dei Gesuiti. Gli Ebrei, e molti altri gruppi da te menzionati, sono stati gli artigli inconsapevoli di questa Agenda Gesuita.

Oggi, nel presente, voglio iniziare da qui, e poi torneremo indietro nel tempo e faremo tutto quanto. Ma voglio iniziare da QUI perché questo ci darà una base per tornare indietro nel tempo.

Oggi, chi è il Generale Superiore dei Gesuiti, il cosìddetto "Papa Nero" [nero qui si riferisce alle attività nascoste e maligne, non alla razza o al colore] che dà gli ordini al vero Papa. E' ancora Jean-Baptist Janssens?

Phelps: Janssens, il Francese. No, lui è morto nel 1964. Poi salì al potere Pedro Arrupe. Poi, dopo che Arrupe morì, nel 1988, credo, l'attuale Generale Gesuita è il Conte Hans Kolvenbach [V. foto sotto] Io lo chiamo il Conte Hans Kolvenhoof.


NdT: Dopo il successore di Kolvenbach, Adolfo Nicolás, l'attuale Superiore Generale della Società di Gesù è Arturo Sosa Abascal (Wikipedia)


Martin: Parliamo di questa posizione di “Generale”, inoltre, chi è questa person, il Conte Hans Kolvenbach? Chi serve? Quali sono le sue origini? Da dove è piovuto?


Phelps: L'attuale Generale è un Olandese, la sua nazionalità è Olandese.


Martin: Dove sta? Fisicamente, dov'è?

Phelps: Risiede a Roma, nel quartier generale dei Gesuiti, chiamato La Chiesa di Jesu [SIC] Il Generale Gesuita risiede a Roma, in quello che ho appena detto il quartier generale Gesuita.

Martin: La Chiesa di Jesu, è vicina al Vaticano?

Phelps: Non è lontana dal Vaticano, esatto, è nella stessa area. E' quartier generale dei Cavalieri di Malta.

Martin: E' parte della Città del Vaticano, propriamente?

Phelps: Esatto. Credo di sì, che lo sia.

Martin: Dove si pone Satana in questo quadro, e qual'è il fine ultimo dei Gesuiti, la cosiddetta Società di Gesù?

Phelps: Il Generale dei Gesuiti, e gli altri Generali. sono gli stregoni. Sono Luciferiani e adorano quello che chiamano Lucifero. Loro non credono in Satana. Credono in Lucifero.

Ora, secondo Alberto Rivera, egli fu invitato - perché era un Gesuita ai vertici a quell'epoca, alla fine degli anni '60- fu invitato ad una 'Messa Nera' in Spagna dove erano presenti molti dei più alti Generali Gesuiti. E la chiamò una 'Messa Nera'. Beh, quando sei coinvolto in una 'Messa Nera' sei coinvolto nell'adorazione di Lucifero, tutti vestono i loro cappucci neri e così via. 


Martin: Sono affascinato dal Conte Hans Kolvenbach perché nessuno al mondo sa chi sia questa persona. Io non l'ho mai sentito nominare.

Phelps: Lasciami dire che puoi vedere la sua fotografia e che è ai vertici dei Gesuiti - solo un attimo che prendo il libro. Il titolo del libro è Jesuits: A Multi-Biography, di Jean Lacoutre, ed è solitamente disponibile nelle librerie. Fu pubblicato nel 1995.

Jean Lacoutre è un Francese. Era un comunista, è un comunista. Sull'ultima pagine delle immagini, che è quella adiacente alla pag. 343, puoi vedere Peter Hans Kolvenbach. Egli è il Generale Gesuita, e si direbbe proprio un individuo molto malvagio.

C'è un uomo Nero, che è un Gesuita d'alto grado, è un Superiore Gesuita del 29mo grado ["29 Superior", NdT] con il suo staff di Generale cosmopolita. Uno dello staff del Generale assomiglia all'attore Ben Kingsley quello di Schindler’s List. Ci sono sei uomini bianchi, e un uomo Nero, e quello è lo staff del Generale.

Martin: Qual'è il processo della scelta del successore del Generale?

Phelps: I Gesuiti Superiori lo eleggono, ed è eletto a vita -a meno che non diventi un "eretico".
Peter Hans Kolvenbach (al centro in primo piano):
Generale Superiore del 29mo grado, con iil suo staff cosmopolita.
Dal libro Jesuits: A Multibiography di Jean Lacouture



Martin: E i cosiddetti "Superiori Gesuiti" che gruppo rappresentano?

Phelps: Direi che loro sono i "professati", il 4° Alto Grado. Quando un Gesuita è professato, egli è sotto il Giuramento dei Gesuiti è sotto un giuramento di sangue come leggi nel mio libro.

Martin: Abbiamo il permesso di ristampare il Giuramento?

Phelps: Certo, assolutamente.

Martin: Una delle mie domande ha a che fare con il Giuramento e la sua somiglianza con i Protocolli degli Anziani Sapienti di Sion, e ho scritta questa domanda prima prima di tornare alla parte dei Protocolli nel tuo libro.

Phelps: I Gesuiti ovviamente hanno scritti i protocolli perché hanno messo in pratica ogni protocollo di quel piccolo manuale. Hanno fatto tutto. E Alberto Rivera ha detto - ed egli era un Gesuita- si malignava molto su di lui, non fu aiutato per niente dagli Apostati, dai Protestanti, e dai Battisti in questo paese; fu aiutato, in qualche modo, da Jack Chick. Jack Chick pubblicò la sua storia in sei volumi, intitolati Alberto I, II, III, IV, V, & VI.

Alberto Rivera disse che gli Ebrei erano allineati con il Papa che pubblicò i Protocolli. Beh, io tendo a credere che furono soltanto i Gesuiti stessi perché loro, e loro soltanto, furono i responsabili della loro attuazione.

Loro sono quelli al governo. Sono quelli dietro lo sport professionale. Il proprietario dei Pittsburgh Steelers è un Cavaliere di Malta. Il proprietario dei Detroit Lions è un Cavaliere di Malta. Tutti i maggiori proprietari di questi club "delle palle" (ball clubs, NdT) sono Cavalieri di Malta, che trascinano tutta questa gente nel baraccone dei giochi e degli sports, mentre sono impegnati a creare una tirannia. E questa era una delle cose nei protocolli - che avrebbero creati dei "divertimenti".

Un altro che hanno usato fu Walt Disney, Frammassone del 33mo grado - Disneyworld, Disneyland. Un altro fu Milton Hersey, dello Hersey Park. Hanno creati questi svaghi e giochi e passatempi per inebriare la gente di piacere, mentre loro sono occupati a destituire la forma di governo dei Protestanti. 

Martin: Quale ruolo ha il Fattore [Las, NdT] Vegas in tutto questo?

Phelps: Las Vegas, beh, per la maggior parte è controllata dalla Mafia. Ma tutte le famiglie più potenti della Mafia sono Cattolici Romani, e sono TUTTI subordinati al Papa o al Cardinale di New York, che è il Cardinale O’Connor - perché la Commissione, la Commissione della Mafia risiede a New York. Frank Costello era un membro della Commissione, ed egli era intimo, amico personale del Cavaliere di Malta e mogul di Hollywood, Joe Kennedy. E questo non è cambiato.

Così, i Grandi Cavalieri sono buoni e cari amici dei Padrini della Mafia, i Gambino, i Lucchese, i Colombo, tutti loro. E loro controllano Hollywood, non gli Ebrei. Ma gli Ebrei sono i front-men di Hollywood che sono coinvolti e lavorano per la Mafia e per il Cardinale, proprio come Arlen Spector in politica. Arlen Spector fu l'Ebreo di Spelly [il Cardinale Spellman] nell'assassinio [del Presidente Kennedy], e non dirà mai una parola su quello." 


Martin: Ora, parlando di questo, se c'è qualunque cosa che tu non vuoi stampata fammelo sapere perché ho intenzione di stampare ogni cosa che diciamo in questa conversazione.

Phelps: Va bene, va bene per me perché dev'essere detto.

Martin: Torniamo al Conte Hans Kolvenbach. Voglio accendere un riflettore su questo tipo per un attimo. Parliamo di lui. Che cosa fa? Chi è? Parlami della sua posizione di "Generale". Come esercita il suo controllo sul Papa? Il papa sa di essere una pedina?

Phelps: Ok, una domanda alla volta.Allora, a quale domanda vuoi che risponda?

Martin: Facciamo luce sul Conte.

Phelps: Il Generale dei Gesuiti, ok.

Martin: Iniziamo da qui, e dimmi tutto quello che vuoi dirmi su quella posizione.

Phelps: Il Generale dei Gesuiti è il dittatore assoluto, completo e totale e l'autocrate dell'Ordine. Quando parla, i suoi provinciali si muovono. I provinciali sono i suoi subordinati superiori. Ci sono circa 83 provinciali adesso. 

Per quanto ne so, l'Ordine dei Gesuijti ha diviso il mondo in 83 regioni. Ok? Per ogni regione, c'è un Gesuita Provnciale. Ci sono 10 provinciali negli Stati Uniti. Ce n'è uno per l'America Centrale. Ce n'è uno per l'Irlanda. Hanno diviso il mondo in queste province.

Quindi è il vecchio governo Babilonese, incentrato su Nebuchadnezzar ovvero lo stesso Generale dei Gesuiti, quindi è una forma di governo strettamente Romana in cui tutti gli stati o province sono subordinate a questa sovranità mondiale.


Il Generale Gesuita esercita il pieno e completo comando sull'Ordine. Si incontra con i suoi provinciali. Quando decidono di avviare una guerra o una sommossa, egli riceve informazioni dai provinciali di quel Paese, su come affrontarlo meglio, sul comportamento della gente, e poi utilizza queste legittime lamentele per ordire una sommossa - come il Movimento dei Diritti Civili del 1964.


Quella fu una sommossa TUTTA Gesuita, perché l'esito fu un consolidamento del potere a Washington con il Civil Rights Act del 1964 che fu scritto dal [annoso Rettore della Università di Notre Dame, Reverendò] Theodore Hesburgh.

Il Generale dei Gesuiti domina il mondo attraverso i suoi provinciali. E i provinciali, a loro volta, governano i Gesuiti minori, e ci sono molti Gesuiti che non sono 'professati'. moltissimi dei Gesuiti minori non hanno idea di cosa succeda ai vertici. Non hanno idea del potere del loro Ordine. 

E' proprio come la Frammassoneria. I Frammassoni inferiori non hanno idea del fatto che i Frammassoni Superiori o 'Shriners' lavorano per il Generale Gesuita. Pensano di fare cose giuste e di essere brava gente. Ma alla fine i Frammassoni agli alti livelli sono soggetti, anche, al Generale Gesuita perché il G.G. , con Federico il Grande, scrisse gli Alti Gradi, gli ultimi 8 Gradi, del Rito Frammassone Scozzese quando Federico li protesse, quando furono soppressi dal Papa nel 1773.

Quindi abbiamo questo allineamento tra l'Ordine Gesuita e il più potente Frammassone in carica, Federico il Grande, durante la loro soppressione. Questa è una conclusione irrefutabile. E allora, quando guardi le Guerre Napoleoniche, la Rivoluzione Francese e le Guerre Napoleoniche furono portate avanti dai Frammassoni, tutto quello che fece Napoleone, e i Giacobini, tutto ciò che fecero, beneficiò completamente l'Ordine dei Gesuiti.


E a questo riguardo che Alexander Dumas scrisse il suo Conte di Monte Cristo.

Il Conte è il Generale dei Gesuiti. 


Monte+Cristo

Nel Conte di Monte Cristo, Alexander Dumas parlava del Generale Gesuita che si vendicava per quando i Gesuiti furono soppressi, e molti di loro furono confinati su un isola, a tre ore di navigazione, al largo del Portogallo.

Così, quando i Gesuiti infine riebbero il loro potere, punirono tutti i monarchi d'Europa che li avevano soppressi, e detronizzati, compresi i Cavalieri di Malta, usando Napoleone:

E Alexander Dumas, che combatté i patrioti Italiani nel 1848, per liberare Roma dal potere temporale del Papa, scrisse molti libri e uno dei libri era per denunciare questo, ed era Il Conte di Monte Cristo.

Perciò, quando leggi questo libro, tieni a mente che in realtà è una satira sull'Ordine dei Gesuiti che ripresero il loro potere in Francia. Il Conte di Monte Cristo ha un sistema di intelligence che è imbattibile. Beh, quello è l'Ordine dei Gesuiti.

Ma il Conte non ottiene tutto ciò che realmente gli spettava, o il suo ultimo desiderio, che è quello dell'amore della donna. Egli si riprende tutto il suo potere politico, si riprende tutto ciò che ha perso, ma non ha l'amore della donna. E QUESTO è l'Ordine Gesuita. Non hanno le donne. Non hanno l'amore della donna. Perché avere una moglie, una donna, significherebbe avere un'alleanza con una moglie e una famiglia, e non potresti obbedire al Generale. Per questo essi non saranno MAI sposati, e questa è una delle CHIAVI maggiori del loro successo.

Possono tradire una nazione e scamparla. Possono tradire tutti i Cattolici Irlandesi mettendoli sul Titanic, e scamparla. Possono tradirci sul Vietnam, e scamparla. 

Possono tradirci ogni volta che andiamo all'ospedale e siamo irradiati e affettati e drogati e scamparla, perché è "per la gloria maggiore di Dio - Ad Majorem Dei Gloriam: la gloria maggiore di dio che sta a Roma.

Martin: Qual'è lo scopo ULTIMO dei Gesuiti?

Phelps: Il loro fine ultimo è il governo del mondo, con la gente scelta da loro, nel tempio ricostruito di Salomone a Gerusalemme. Questo è il loro fine ultimo.

Martin: E perché la ricostruzione del Tempio di Salomone è tanto importante?

Phelps: Perché i Gesuiti hanno sempre voluto questo. Quando Ignazio di Loyola fondò l'Ordine, una delle prime cose che fece fu di andare a Gerusalemme per aprire un quartier generale locale. Ci andò, e provò e fallì, tornò indietro andò a scuola, iniziò i suoi studi di Latino, etc.. Forse sarebbe una buona idea rivedere un attimo Ignazio di Loyola.

Martin: Sì."


(http://www.bibliotecapleyades.net/vatican/esp_vatican02a.htm - Trad. mia)


da Wikipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/File:Ihs-logo.svg):


"Versione monocromatica dell'emblema  IHS dei Gesuiti.Il disegno dell'emblema è attribuito a Ignazio di Loyola (1541)."



A domani per la traduzione della seconda parte della (prima parte della) intervista.

2 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. Segnalazione Film "Operazione Avalanche":

    https://openload.co/f/55H2Dn65fV4/Operazione_Avalanche_%5BHD%5D_%282016%29_Bluray_1080p.mp4

    RispondiElimina