Cerca su VerOrizzonte

venerdì 3 febbraio 2017

Emergenza Schumann

Sam Clayton ha condivisa questa affermazione dal gruppo Facebook Crowley Quotes & The Occult:


Trad.: "OGNI UOMO E OGNI
DONNA E' UNA STELLA"


Se lo leggi su un biglietto nei cioccolatini, è un conto; ma se lo ha scritto "La Bestia 666" in persona, è tutt'altra cosa.

Consideriamo per un attimo il ruolo delle 'stelle' per come sono descritte nel Timeo di Platone, e questa verità misteriosa descritta dal famoso mago ci appare chiara proprio come la luce del Sole; tralasciamo il mistero intatto della 'metempsicosi animale' di cui tratta in seguito (perché ci porterebbe decisamente fuori rotta) ma ri-prendiamo in considerazione il seguente passaggio:


A questo punto il creatore si rivolge agli Dei 
da lui creati invitandoli a creare alla loro volta, 
imitando il suo procedimento, le altre specie. 
Essi, peraltro, essendo creati, non possono creare 
che degli animali mortali: perciò quella parte di 
essi animali che deve durare perennemente, dovrà 
essere creata direttamente dal padre loro, dal 
Dio supremo ed unico, che sempre è (p. 41 A-D). 
Egli crea pertanto le anime razionali e le distri- 
buisce nelle singole stelle, e lì fa loro apprendere 
la natura delle cose, che poi ricorderanno scen- 
dendo nei corpi e nelle vite terrene (p. 41 D-E). 
Timeo pag. 20 Capitolo I. 
https://archive.org/stream/iltimeotradottod01platuoft/iltimeotradottod01platuoft_djvu.txt

Il fatto che l'argomento non sia posto qui in un contesto escatologico, ma filosofico nel senso più classico del termine, in merito all'aspetto creativo dell'uomo ci porta a considerare infine la nostra tendenza innata ad accettare in massa l'idea -apparentemente assurda e inconcepibile per il neo-geocentrista- di un 'universo infinito' in cui sarebbero poste le stelle, per cui la Teoria Eliocentrica ha attecchito con estrema facilità nella mente umana, da che ci si riferisce ad una "infinità" ugualmente incomprensibile per l'essere finito, definito e definitivo che è l'umanoide terricolo, ma nei termini 'familiari' del mondo fisico, ed essa è il principio stesso del materialesimo, che oggi è arrivato al paradosso del "fenomeno ufologico", e alla credenza diffusissima di forme di vita "extraterrestri" non dissimili in natura da quella umana, e variamente correlati all'umanità come creatori, o istruttori, o tiranni. Poiché quello stesso 'nous' tenuto allora in massima considerazione oggi è assoggettato intieramente al 'logos' e alla drammatica logica del dogma scientistico, e la mente umana viene immessa su questo circuito obbligato fin dal suo primo giorno di scuola, per cui ogni passo verso una forma di conoscenza degna di tale nome porta al deragliamento, nel teatrino sociale, e alla catastrofe che teatralmente rivela soltanto al protagonista il proprio ruolo in esso.
Che non è un singolo dramma in tre atti, quello delle tre età dell'uomo, ma è l'intera messinscena, l'edificio stesso, i suoi autori, gli imprenditori o produttori, i macchinisti dieto le quinte o gli operatori diero la macchina (da presa) e i suoi interpreti sul palcoscenico, o set universo.
Ogni uomo e ogni donna è una stella; non resta che scoprire cosa sia in questa realtà, vissuta Qui e Ora, una "stella". Sembra che nessuno l'abbia mai fatto, in realtà; che è un ottimo motivo per farlo.





Jens Norblå condivide questa copertina vintage:


Trad.: "MECCANICA MODERNA E INVENZIONI
-- PROVA CHE LA TERRA E' ROTONDA E 
VINCI $ 5.000.oo!"

Un altro concorso che nessuno ha mai vinto.


In una email di questa mattina l'amico Paolo si menzionava l'antichissimo concetto (o archetipo) dell'arche-tipo, il modello primigenio, e mi sono trovato a considerare il fatto che tutto nel nostro mondo-di-parole è derivato da un archetipo; a questo proposito, è una mia ipotesi che in questa realtà paradossale della logosfera cattolica su quello religioso predomini il mistero filologico che vediamo espresso nella rappresentazione dello stemma codicum, ugualmente assimilato all'Albero che nella logosfera cabalistica è il sephirot;
vcdiamo infatti che nello stemma codicum
"
  • L'Omega Ω rappresenta il manoscritto originale di un testo, perduto.
  • L'alfa e la beta (α) e (β) sono gli archetipi di due famiglie ben distinte"

(https://it.wikipedia.org/wiki/Stemma_codicum#Lettura_dello_Stemma_Codicum)

e già queste due singole, ma significative nozioni filo-logiche elementari possono rappresentare per il lettore dei Vangeli una guida per la comprensione di alcuni passaggi suggestivi, ma generalmente contemplati nella prospettiva del ricercatore gnostico moderno, che si attiene alla materia del proprio studio dimentico del valore originario della propria conoscenza maccheronizzata a dovere.
 In termini molto pratici, queste due semplici regole filologiche definiscono il ciclo perenne dello status quo e del 'mito della morte' che sorregge il sistema religioso babilonese, che si rigenera in sé stesso, proprio come si afferma delle deità in ogni mito della resurrezione.
Leggiamo ancora su Wikipedia dello stemma codicum:

"Si tratta, in altre parole, della rappresentazione grafica delle relazioni intrattenute tra i diversi testimoni di un'opera che tramite essi ci è stata tramandata.
Il testimone è una copia che appunto testimonia il contenuto dell'opera originale."

Testo > Testimone > Testamento > Testa

e poiché l'uomo procede dall'alto, con un capo che è sinonimo di 'inizio', la sua 'testa' che sta in "cima", o appunto "in testa", e discende lungo la linea dei 'chakra' fino alle "parti basse", dove troviamo -Treccani docet - il

"testìcolo s. m. [dal lat. testicŭlus, dim. di testis (che ha lo stesso sign.), propr. «testimone» (della virilità, o dell’atto sessuale)]."

In questo tracciato lineare, nella natura 'ofidica' dell'animale uomo, ritroviamo il significato dell' ouroboros che si auto-rigenera all'infinito:




Dhaval Rashmikant Rao ci informa:


Trad.: "Dove vanno le offerte dei cattolici?
I FATTI DEL VATICANO
Nel 2010, la Chiesa Cattolica Americana
ha dato solo il 2,7% della sua spesa annuale
in beneficenza. Nel corso degli ultimi 15 anni
ha speso 3.3 miliardi per sistemare i casi
di molestie e stupri infantili dei preti."

Queste sono le CIFRE che ci rendono una idea del gran bene che fa la Chiesa Cattolica... Americana, per carità, qui da noi le cose sono ben diverse. Lo sappiamo tutti.

Mohamed El Fkih Ben Ahmed pubblica questa image macro su Esoteric Knowledge & Occult Science, con una delle più grandi verità esposte nella forma più semplice e comprensibile:


Trad.: "La paura della morte 
è l'inizio della schiavitù."
- Robert Anton Wilson"

Qualcuno su Facebook commenta: "il certificato di nascita è l'inizio della schiavitù", e non ha tutti i torti; ma quello che ci viene imposto da altri non è quello che ci imponiamo noi, di cui siamo pienamente responsabili. e che di solito costituisce l'unico pevero problema. La 'paura' è un sentimento, nient'altro che uno "stato emotivo" (Treccani) ed è anche l'unica cosa veramente temibile a questo mondo. In cui un "certificato di nascita" certifica a tutti gli effetti la nostra appartenenza a qualcosa d'altro; e abbiamo ormai raccolti abbastanza indizi per affermare che non è nulla di buono
Se la mera paura della morte è l'inizio della schiavitù, il mito della morte tramandato dai preti babilonesi è la legge e il dogma della schiavitù, spirituale, mentale e infine fisica dell'utenza spirituale moderna.

Ma ...niente paura! 
Ecco qua due elefantini:



Per una pagina dal titolo altisonante di Official Flat Earth & Globe Discussion, (cioè Discussione Ufficiale sulla Terra piatta e sul globo) il post di Robert Christian può apparire piuttosto laconico, e finanche riduttivo; ma dice tutto in proposito:



"There is only one Fact about the globe: Its a Lie."

Tradotto: "C'è solo un Fatto riguardo il globo: è una Bugia."
E quella foto, che è una qualunque foto di un qualunque tramonto sul mare, e della quale esistono forse miliardi di esempi similari, è la prova definitiva e inconfutabile di questo fatto, da che un simile riflesso di luce non può esistere su una sfera, né su un ellissoide oblato, né su una pera
Per-tanto non c'è altro da dire... Che dopo 350 e rotti articoli sull'argomento, è un'affermazione ridicola e paradossale quanto basta per questo mondo-di-parole...

Giusto in tempo, da Rory Daniel O'Brien:


Trad.: "Immagine Ufficiale NASA
-- Perciò non è proprio una sfera... è a forma di pera! 
- Neil de Grasse Tyson (super scienziato)"


Nathan Thompson condivide la buona nuova su Official Flat Earth & Globe Discussion:




"I converted my Dad to flat earth. I haven't seen him in a decade but a week after I told him the earth is flat, he called me and said, "I think you're on to something".

Like father, like son.
 — feeling blessed in Columbus, Ohio"

Trad.: "Ho convertito mio Papà al geocentrismo. Non l'ho visto per un decennio ma una settimana dopo che gli ho detto che la terra è piatta, lui mi ha chiamato e mi ha detto "Credo che tu abbia scoperto qualcosa." -- Tale padre, tale figlio -- Mi sento benedetto -- da Columbus, Ohio"

E' davvero una gran bella storia. E spero che sia fonte di ispirazione per qualcun altro, nel Belpaese, perché abbiamo bisogno anche di papà, e di mamme, e di famiglie, nel nostro movimento... Abbiamo bisogno di tutti gli abitanti di questa Terra!


Laurel Vaughan, da Peebles in Scozia, pubblica queste informazioni sul pigmento cloroplastico presente in (quasi) tutti i vegetali che NON troviamo su Wikipedia:



"CLOROFILLA: La clorofilla è il sangue della pianta - Quasi identica alle cellule del nostro stesso sangue - Pulisce il sangue - Si lega ai metalli pesanti e aiuta a rimuoverli dal corpo - Ripulisce gli intestini - Aumenta la conta dei globuli rossi - Ossigena il sangue - Alcalinizza il sangue - Aiuta a combattere le malattie - Rinforza il sistema immunitario - Antiinfiammatorio - Antiossidante - Protegge dal cancro."

Così. da queste informazioni sappiamo perché esse NON compaiono su Wikipedia, ma nelle "memes" su Facebook, e a mio parere il file .jpg qui sopra la dice tutta, tanto su Wikipedia, e sulle enciclopedie in generale, quanto su Facebook, e sulla sua presunta inutilità; perché se esiste qualcosa di simile ad una cultura, che non sia semplicemente cOltura, l'ammaestramento forzato e indelebile dei bambini, la propaganda di teorie spacciate per realtà di fatto, e di mezze verità e bugie intere come realtà, allora mi sembrerebbe che questa 'social', di informazioni che provengono da gente reale, e non "enti" e organizzazioni, si dovrebbe considerare tale.

L'antico concetto Maya dello 'Itz', definito propriamente come "liquido vitale denso e appiccicoso", che comprendeva la linfa delle piante, assieme al sangue e allo sperma umano, è ricordato solo da qualche antropologo o archeologo, dai saggisti e dai loro sparuti lettori specializzati, ma come vediamo esso contiene l'essenza di una verità scientifica fondamentale, che riguarda la nostra essenza, e che pure si può dire proibita nella nostra logosfera cattolica. Perché nessuno scriverà mai ciò che è importante sapere su un'enciclopedia, fintanto che ci sarà qualcuno a decidere cosa si può considerare importante o meno per una utenza scientifica globale.
Certo, sarà pure importante sapere che:
"Negli eucarioti sono presenti due diverse tipi di clorofilla:
  • la clorofilla a, che assorbe soprattutto la luce blu-violetta e rossa
  • la clorofilla b, che assorbe soprattutto la luce blu ed arancione."

ma tutto sommato preferirei sapere che la clorofilla guarisce, e che la carne provoca malattie, e che nessun essere umano ha la benché minima necessità di ingerirla, per nessun motivo al mondo.
E preferirei saperlo da un "organo ufficiale di informazione pubblica" di sorta, piuttosto che da una Mrs. Vaughan di Peebles in Scozia. Sarò un tradizionalista, ma dico 'pane' al pane e 'vino' al vino: tu, 'pane', fai schifo, e sei una droga pesante per miliardi di persone, e tu 'vino' sei peggio, e sei una droga ben peggiore, per miliardi di persone. 
Adesso l'ho detto. E anche questo genere di cose, queste curiosità, mi piacerebbe leggerle su una 'enciclopedia', tanto per cambiare, invece che su un blog. Soprattutto se devo scriverlo io =D


  INTANTO, A TROTTOLANDIA....  





Ed è vero, la notizia è qui da leggere; perché "William Tompkins, Ex-agente dell’intelligence della Marina statunitense e ingegnere aerospaziale" è una fonte di informazioni autorevole, direi insospettabile; non è un blogger, e non ha tempo per le riunioni della Società della Terra Piatta.


C'è anche un segnale positivo, apparente-mente; si chiama risonanza Schumann



Da cui traduco:

"E' stato a lungo sospettato che la coscienza umana possa influenzare il campo magnetico e creare disturbi in esso, particolarmente nei momenti di grande ansia, tensione e passione: http://sedonanomalies.weebly.com/schumann-resonance.html
Secondo l'articolo suddetto, "Come esseri umano abbiamo straordinari potenziali che abbiamo a stento iniziato a studiare, e che capiamo ancora meno. Doni creativi, intuizioni, e talenti che sono imprevedibili o emergenti possono stabilizzarsi nelle generazioni a venire. Auspicabilmente, possiamo imparare a comprendere il nostro emergere in un ambiente essenzialmente elettromagnetico, e come facilitare il nostro potenziale di guarigione, di crescita e di comunicazione non-locale."
Molti hanno testimoniato di avvertire la sensazione che il tempo sta accelerando. L'aumento delle frequenze potrebbe avere a che fare con questo?
La gente su YouTube discute animatamente di queste anomalie: 
 https://www.youtube.com/watch?v=urF_u3DpWw0"

(https://www.reddit.com/r/Retconned/comments/5rezz5/humans_are_waking_up_for_first_time_in_recorded/)

Tutto ciò che emerge, crea una emergenza.

1 commento:

  1. e intanto anche le "previsioni" meteorologiche sono diventate una farsa con la neo lingua di orwelliana memoria:

    http://www.tankerenemy.com/2017/02/come-sono-cambiate-le-previsioni-del.html

    http://2.bp.blogspot.com/-qMRvrGGxLyU/Vl25A8H0LVI/AAAAAAAAaZc/n6fZEPZtqlo/s1600/Atlante%2Bdei%2Bcieli%2Bchimici-2.jpg

    http://straker-61.blogspot.com/2010/03/rai-news-24-ed-il-cielo-lattiginoso-il.html

    RispondiElimina