Cerca su VerOrizzonte

giovedì 9 febbraio 2017

Terra!

Finalmente, all'alba di mezzogiorno, la terraferma è comparsa sul mondo nasale di YouTube:


ma quei pannelli, la cui curvatura segue esattamente quella della palla sullo sfondo, sono un segno evidente dello spirito chutzpah che pervade l'agenzia spaziale; infatti ci danno un'idea esatta del grado di distorsione delle immagini che vediamo, e presumo che si sarebbe potuto facilmente evitare di mostrarli al pubblico. Invece no, sono la prova evidente dell'uso della ottica ultra-grandangolare, o 'fish-eye', che caratterizza le riprese della NASA, la loro firma visiva. Perché loro hanno creato questo mondo curvo, deforme, soltanto per mostrarlo al Gentile Pubblico Pagante, e adesso lo fanno 24 ore al giorno; possiamo anche notare molto distintamente, quando la videocamera viene mossa, come la distorsione ottica modifichi enormemente la curvatura, come accade proprio in questo momento. Osservate il grado di curvatura di questa supposta palla terrestre:


e osservate qui l'angolo della curvatura indicato dalle freccine, di un pannello metallico che è (come si può intuire durante il movimento della videocamera) rettangolare:


Qualche informazione sulla distorsione ottica delle lenti fish-eye. condivisa da John Thor:

video


Come sempre, la NASA non si preoccupa affatto di dissimulare la natura artificiosa del suo materiale visivo, e il motivo di questo comportamento -.ormai molti "FErs" su Facebook lo hanno intuito- è che la loro opinione nei confronti del Gentile Pubblico Pagante è quella che esso si merita: nulla.


Sembra che ci siamo; o meglio, che c'eravamo già, un anno fa:


Trad.: "Papa Francesco Dice Che Tutte Le Religioni
Principali Sono Un Percorso Verso Lo Stesso Dio
E' appena stato rilasciato un nuovo video in cui Papa
Francesco esprime molto chiaramente il suo credo che
tutte le maggiori religioni sono percorsi diversi diretti
allo stesso Dio."

"...Cominciate a farvi un quadro della situazione?

Papa Francesco crede che tutte le religioni siano diversi percorsi verso lo stesso Dio, ed egli sta lavorando duramente per gettare le fondamenta di una prossima religione mondiale unica.

Dopo aver visto questo recente video, non so come lo si potrebbe negare. 

Comunque, ci sono dei religiosi che non piacciono a Papa Francesco. Ultimamente, ha definito il fondamentalismo Cristiano come "una malattia", e ha chiarito che non c'è posto per esso nel Cattolicesimo.

Ma precisamente cos'è il "fondamentalismo"?

Google lo definisce come "una forma di religione, in part. Islamica o Cristiana Protestante, che sostiene il proprio credo con una stretta interpretazione letterale delle scritture."

Questo significa che Papa Francesco è contrario ad ogni Cristiano che crede in una interpretazione letterale della Bibbia?

Questo è ciò che sembra voler dire, e senza dubbio quelli sarebbero i Cristiani che si opporrebbero al tipo di religione unica mondiale che egli sembra promuovere.

Circa 2.000 anni fa, l'Apostolo Giovanni ci avvertì che una religione mondiale unica sarebbe arrivata, e come vediamo ora si sta realizzando."

http://www.prophecynewswatch.com/article.cfm?recent_news_id=50#MIQk4C0KWtOpzbAq.01

-- Trad. mia

L'articolo è datato  JANUARY 11, 2016(!) e non contiene il video citato, o un link ad esso. 
Su YouTube lo troviamo pubblicato con la data del giorno seguente da Mr. "What They Don't Want You To Know" (Quello che non vogliono che voi sappiate) che paradossalmente ci presenta questo vero e proprio SPOT PUBBLICITARIO della "religione globale", con testimonial d'eccezione il Pontifex Maximus Mr. Bergoglio, il "papa bianco"; che però è un Gesuita, proprio come quello "nero"... 



Credo che questa immagine finale riassuma perfettamente il messaggio del video:


i ninnoli, i simulacri, le chincaglierie religiose che rappresentano diverse dottrine di un unico oggetto di culto, la divinità; il messaggio è questo, perché farla tanto complicata? Facciamo un "dio" unico, com'è pre-visto che sia un "dio", creatore di tutto e padre di tutti... Possiamo sempre mettere tutte le offerte in un unico grande salvadanaio... a forma di maiale.


"siamo tutti figli di (....) Dio"

dice il S.S. Padre, e ricordiamo che esattamente un anno dopo, il 10 Gennaio 2017, abbiamo letto - e rileggiamo:

"Papa Francesco Dichiara ‘Abbiamo Bisogno di Una Banca Centrale Globale’"


e in tale occasione fu definito da Antonio Aquinas "Nuovo guru monetario internazionale".

Sarà opportuno anche ribadire questo fatto riportato da VeritàGlobale:

"

CHIESA CATTOLICA: LA PIU’ GRANDE MULTINAZIONALE ECONOMICO-FINANZIARIA DEL PIANETA!

Duemila miliardi di dollari: questo è il valore solo del patrimonio immobiliare della Chiesa Cattolica in tutto il mondo. Poi ci sono le riserve di oro (c’è chi parla di oltre 60.000 tonnellate in depositi situati in varie parti del mondo) e, non ultimo lo IOR, la famigerata Banca Vaticana.
chiesa00
Di Giuseppe Merlino – giuseppemerlino.wordpress.com 
Inoltre le riserve finanziarie del Vaticano sono composte anche da azioni ed obbligazioni di società di tutto il mondo, con la partecipazione alle attività economiche più svariate, industriali, agricole e del terziario. In particolare l’APSA (Amministrazione Patrimonio Sede Apostolica), che, almeno in teoria, dovrebbe gestire solo il mantenimento della Curia Romana, ha mediamente disponibile una liquidità immediata di circa un miliardo di euro, oltre ad azioni, oro ed obbligazioni varie. Incalcolabile poi il valore delle opere d’arte custodite in chiese, cappelle, conventi e monasteri. 
Ma poi c’è un universo di ordini religiosi, confraternite, congregazioni, fondazioni, enti morali che possiedono imperi economici sparsi in tutto il mondo, il cui immenso valore nessuno è in grado di valutare. Solo come esempio, il patrimonio di Propaganda Fide (il ministero delle missioni) è stimato in 10 miliardi di euro. Il patrimonio immobiliare della Chiesa Cattolica è costituito da interi fabbricati, singoli appartamenti, terreni, scuole private ed università a pagamento, alberghi, case di accoglienza per pellegrini a pagamento, musei con ingresso a pagamento, negozi, supermercati, centri commerciali, case di riposo a pagamento, ospedali etc …. Solo in Italia, circa il 22% del patrimonio immobiliare è di proprietà della Chiesa Cattolica ! 
Innumerevoli poi sono le società finanziarie e commerciali controllate soprattutto da ordini religiosi e fondazioni cattoliche. A questo patrimonio vanno poi aggiunti ovviamente chiese, cattedrali, conventi, monasteri, case generalizie, missioni e seminari che però non danno reddito. E ancora ci sono le donazioni, alcune anche molto consistenti, le offerte ed elemosine che i fedeli danno in tutto il mondo nelle chiese e, non ultime, le “offerte” richieste per messe di suffragio, cerimonie funebri, cerimonie nuziali etc …. i cui proventi in tutto il mondo sono tutt’altro che da sottovalutare. In alcuni santuari famosi, le cassette dell’elemosina si trovano perfino nei bagni …. 
Nel caso particolare dell’Italia, non si può poi trascurare che la Chiesa Cattolica incassa circa un miliardo e duecento milioni di euro all’anno grazie all’otto per mille dell’IRPEF. Istituzioni simili al nostro otto per mille esistono anche in Spagna ed in qualche altro paese nel mondo. Un altro grande affare per la Chiesa sono le migliaia di istituzioni disseminate in tutto il mondo che affittano camere per il cosiddetto “turismo religioso” nei più famosi luoghi di pellegrinaggio. Queste “case di accoglienza” fatturano circa 4 miliardi di euro all’anno. Un discorso particolare merita infine lo IOR, la Banca Vaticana, che gestisce un patrimonio di circa sei miliardi di euro, implicato in decine di casi di riciclaggio di denaro sporco, scandali finanziari, episodi oscuri e perfino omicidi. Ricordiamo soltanto lo scandalo del Banco Ambrosiano al quale sono collegate le misteriose morti del finanziere Roberto Calvi e della sua segretaria, la scoperta dei fondi neri amministrati dall’arcivescovo Marcinkus, i rapporti col finanziere Sindona, strettamente legato ad ambienti della mafia siciliana, anch’egli morto misteriosamente, l’omicidio del finanziere Giorgio Ambrosoli, lo scandalo Enimont all’epoca di tangentopoli, lo scandalo “calciopoli” nel quale si è appurato che i fondi neri della Gea World di Alessandro Moggi erano depositati presso lo I.O.R., lo scandalo “grandi opere” nel quale si è appurato che Angelo Balducci avesse i suoi fondi neri depositati presso lo I.O.R, i rapporti non chiari dello I.O.R. con decine di Banche Italiane. Chiudiamo con un passo del Vangelo: “Gesù entrò poi nel tempio e scacciò tutti quelli che vi trovò a comprare e a vendere; rovesciò i tavoli dei cambiavalute e le sedie dei venditori di colombe e disse loro: La Scrittura dice: la mia casa sarà chiamata casa di preghiera ma voi ne fate una spelonca di ladri” ( Vangelo di Matteo 21,12-13) 
DA giuseppemerlino.wordpress.com"
http://veritaglobale.altervista.org/chiesa-cattolica-la-piu-grande-multinazionale-economico-finanziaria-del-pianeta/
Questa immagine compare nel primo post di VerOrizzonte, ed è sempre la spiegazione più chiara di come funzionino le cose, in tutta la loro disastrosa semplicità:


Ma tornando al discorso del dio unico, il dio globale (o glo-baal) finalmente si potrebbe parlare di vero mono-teismo, dopo tanti secoli in cui ogni disparità di vedute in ambito religioso, fra mono e politeisti e monoteisti discordanti, non ha certo impedito lo sviluppo di un culto universale come quello di Mammona.

Io personalmente mi sono fatta un'idea molto particolare tanto delle varie dottrine religiose che ho indagate, quanto dell'intero complesso fenomenico che viene comunemente detto 'passato', e a questo proposito casca a fagiolo la image macro di Rob Chun su All Roads Lead to Rome, con un interrogativo che dovrebbe interessare anche il mio lettore:



Ovvero:
"PERCHE' TUTTI QUESTI DEI
HANNO LA MANO DESTRA 
SOLLEVATA?"

Non voglio influenzare l'opinione del lettore; mi limito ad un ingrandimento dell'immagine, per fugare eventuali dubbi:



Wikipedia docet: "Mudrā (Sanscrito, मुद्रा, letteralmente "sigillo"; inzō in Giapponese) è un gesto simbolico che in varie religioni viene usato per ottenere benefici sul piano fisico, energetico e/o spirituale."  (https://it.wikipedia.org/wiki/Mudr%C4%81)

Quello che vediamo fare a Krishna e Buddha qui sopra, e che ci ricorda il famoso ok/666 che abbiamo visto prima, viene chiamato Muladhara Mudrā, riferito al 
 "Muladhara (SanscritoमूलाधारIASTMūlādhāra,: "radice, supporto") o chakra radice è uno dei sette chakra primari secondo il tantrismo Induista. E' simboleggiato da un loto con i quattro petali e dal colore rosso." (Trad. mia)

Come vediamo in questa tabella, 





Il Muladhara (sopravvivenza) chakra è 
posizionato alla base della spina dorsale,
nella zona del perineo, e il mudrā
corrispondente si ottiene unendo indice
e pollice; secondo la dottrina yoga le mani
vanno posate sulle ginocchia emettendo il
suono "LAM"

Sempre secondo Wikipedia:
"

Funzione

Il Muladhara è considerato il fondamento del "corpo energetico". I sistemi Yogici evidenziano l'importanza dello stabilizzare questo chakra.[5] Il risveglio del Kundalini ha inizio qui. Esso è noto inoltre come sede del "bindu rosso", o goccia sottile, che sale fino al "bindu bianco" nella testa per unire le energie femminili e quelle maschili, Shakti e Shiva.[6]
E' associato all'elemento della terra, il senso dell'odorato e l'azione dell'escrezione.
"Meditando dunque su Colei che splende all'interno del Muladhara Chakra, con il lustro di dieci milioni di Soli, un uomo diviene Signore del linguaggio e Re tra gli uomini, e un Adepto in ogni sorta di insegnamento. Egli si libera di ogni malattia, e il suo Spirito più interno si riempie di grande gioia. 
Di disposizione pura nelle sue profonde parole musicali, egli serve i Deva principali."[7] "
(Trad.mia)

Sarà forse inutile aggiungerlo, ma Wikipedia ci ricorda che il serpente

"è il più usato per rappresentare la kuṇḍalini, associazione suggerita dagli stessi testi indiani  appartenenti alla tradizione, come il sopra citato Tantrasadbhāva. In quanto abitatore del sottosuolo, questo animale simboleggia una forza occulta, misteriosa e pericolosa. Ma, come spesso avviene nel mito, le cose pericolose, quando conosciute, perdono quest'aspetto per svelarne un altro opposto, benefico. La kuṇḍalinī, quando riposa è come un serpente raccolto su sé stesso, pronto a scattare per mordere e così iniettare il suo veleno; ma quando è risvegliata è come il serpente dritto sulla punta della coda, rigido come un bastone, inoffensivo.[1]

e vale la pena di notare che:

« Il Veda è in realtà il sapere dei serpenti. »
(Śatapatha Brāhmaṇa, XIII, 4, 3, 9; citato in Alain DaniélouŚiva e Dioniso, traduzione di Augusto Menzio, Ubaldini Editore, 1980, p. 107) (Id.)

Di రహ్మానుద్దీన్ - Opera propria, CC BY-SA 3.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=19383656
"Sculture in pietra rinvenute presso templi del Sud dell'India, che testimoniano la sopravvivenza, in epoca più recente, dell'antico culto dei serpenti"

Public Domain, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=92617
illustrazione di Eva e il Serpente dalla Biblia Pauperum


Possiamo solo immaginare che questo tipo di "serpente" sia l'unico temuto e temibile per il Sistema Religioso Occidentale, e rappresentato come tale nelle scritture, e non un misterioso "tentatore" sulla cui identità si potrebbe discutere per millenni; il Kundalini è definito "quell'aspetto della Śakti  presente nel corpo umano, l'energia divina che si ritiene risiedere in forma quiescente in ogni individuo.[1] " (Wikipedia) e pertanto il 'risveglio' che avrebbe inizio dal Muladhara Chakra, espresso gestualmente nel famoso mudrā "diabolico" (ovvero, associato alla cifra 666, e al gesto di "ok") è un motivo più che sufficiente per associare questa nozione ad un ideale malefico nella logosfera cattolica. Se poi davvero esso può rendere un uomo "Re tra gli uomini" e libero dalle malattie, non ci potrebbe essere nulla di peggio, per un sistema che vive delle malattie altrui, mentali o fisiche.

Non possiamo trascurare il significato chironomico di simili raffigurazioni, di cui abbiamo l'esempio noto della Icona della Annunciazione in cui le dita di Gabriele compongono il gesto tipico dell'Esordio:

immagine: www.goarch.org

che vediamo anche in questa immagine della Gestualità Oratoria:


Per cui la mano tesa alzata tipica di tante icone divine si può intendere come richiesta di (religioso) silenzio, mentre il gesto che corrisponde al muladhara mudrā (666/ok) e che viene appunto adottato nella "postura perfetta" (o del loto) nello yoga è quello descritto qui come espressione di "perfetto" o "eccellente" nelle gestualità dell'oratore nell'antica Roma.

La seguente tavola è tratta dal PDF di Planche de la chironomia de John Bulwer (1644) su Docslide:

di cui abbiamo quest'altro esempio su Wikipedia:


Wikipedia - Public Domain

Sulla chironomia si veda anche:

[PDF] A Cultural History Of Gesture Bremmer, Jan; Roodenburg, H




Di gesti con le dita lui non ne fa molti, ma non se ne preoccupa:



Sempre a proposito di gestualità retoricaKelli Ann Huddleston pubblica su Flat Earth Truth Group  questa foto scattata al planetarium Adler di Chicago, dove è esposto un "pezzo di luna"...


...o di qualcos'altro.

2 commenti:

  1. En passant
    Tra gli usi della chironomia non va dimenticato quello dell'antica notazione musicale. Sotto questo profilo, quello della scala musicale, oltre ad una ri-lettura di buona parte dell'iconografia classica (si veda R.Magnani; link molti post addietro) - inclusa la simbologia citata dal blogger - è interessante notare che il Sol era designato in Grecia e lo è tuttora nella cultura anglosassone con la lettera "G".
    Pur apprezzando l'ipotesi di Tupper-Saussy (Rulers of Evil) secondo cui la G massonica sta a ricordare il Gesuita supremo, il Generale Gesuita a cui è dovuta obbedienza cieca, non posso tuttavia fare a meno di constatare alcune interessanti associazioni:
    - G-Sol -- quinto grado della scala di do, la Dominante
    - G-Sol -- il Sole
    - G-Sol -- solvere, sciogliere

    Non resta che ricordare la più celebre citazione di quello "strano" personaggio di nome G.Rol (un'altra G...): "Ho scoperto una tremenda legge che lega il colore verde, la quinta musicale ed il calore. Ho perduto la gioia di vivere. La potenza mi fa paura. Non scriverò più nulla" per avere di che riflettere per un bel po', sperando che la splendida rete neurale del ns amato blogger ci regali uno dei suoi prezioni contributi in proposito.

    Un saluto impeccabile

    RispondiElimina
    Risposte
    1. questa tremenda legge mi incuriosisce oltremodo, come si può perdere la gioia di vivere scoprendo una legge? e soprattutto, come si può smettere di scrivere?! Grazie, impeccabile =)

      Elimina