Cerca su VerOrizzonte

mercoledì 7 settembre 2016

Progetto Carnale

Buone nuove:

"L'ONU Progetta Di Tassare La Carne ‘Fino A Che Nessuno La Mangerà Più’
Pubblicato il 3 Agosto 2016 da Sean Adl-Tabatabai in News, World

Le Nazioni Unite spingono per un veto quasi totale dei prodotti di carne in tutto il mondo imponendo una tassa che secondo loro “salverà  l'ambiente”, “prevenendo il surriscaldamento globale”.



Il Pannello Internazionale di Ricerca dell'ONU (International Research Panel - IRP) ha rilasciato un rapporto questa settimana che sprona i leaders mondiali a rendere deliberatamente costosi i prodotti a base di carne così da scoraggiare i consumatori a comprarne.

Secondo Offthegridnews.com:

Il Professor Maarten Hajer della Utrecht University in Olanda ha firmato il rapporto, rilasciato dallo IRP, il quale è composto da 34 scienziati e 30 governi

“Tutti gli effetti dannosi sull'ambiente e sulla salute devono essere prezzati nei prodotti alimentari,” ha detto Hajer al Washington Post. “Penso che sia estremamente urgente.”

La carne, egli ha affermato, dovrebbe essere tassata a livello dell'ingrosso per aumentare i prezzi come deterrente contro il suo consumo. Egli e altri membri dello IRP asseriscono che il bestiame crea il 14,5 percento delle emissioni gassose responsabili dell'effetto serra, che il pannello dice contribuire ai cambiamenti climatici.

Le tasse sono necessarie per scongiurare l'aumento del consumo in nazioni come la Cina, ha detto.

“Pensiamo che sia meglio prezzare le carni più in alto nella catena,” ha detto Hajer al The Guardian. “E' più sexy tassarle a livello del consumatore, ma non altrettanto effettivo.” [SIC!]

“Se dovessimo diffondere il modo in cui nutriamo noi stessi in Nord America o in Europa [con la carne], il pianeta sarebbe in guai seri,” ha aggiunto Hajer.

Le Nazioni dovrebbero scoraggiare i loro cittadini a mangiare carne, dice il rapporto.

“Questo rapporto dimostra che il nostro sistema alimentare deve cambiare perchè non è sostenibile,” ha dichiarato Hajer.

Si prevede che il consumo di pollo e latticini dovrebbe aumentare del 20 percento nel prossimo decennio, e il consumo di manzo e maiale  del 14 percento nello stesso arco di tempo, secondo il rapporto.

“Avere a che fare con le scelte del consumatore è una faccenda molto delicata, ma bisogna affrontarla, perchè ci saranno delle conseguenze,” ha detto al The Guardian il co-direttore dello IRP ed ex commissario della Unione Europea per l'ambiente Janez Potocnik. “Si avvicina il momento in cui non saremo più in grado di scoparlo sotto il tappeto.”

Rachel Premack, una giornalista del Wongblog del Washington Post, ha detto che il rapporto dell'ONU merita seria considerazione negli USA.

“Può essere deliziosa, ma si sono accumulate le prove che la carne, in particolare la carne rossa, è un vero disastro per l'ambiente — e non è granchè nemmeno per gli esseri umani,” ha scritto, affermando che l'80 percento dei consumi di acqua negli USA sono dovuti all'agricoltura – la maggior parte di essi per la carne. “… Per un chilogrammo di carne rossa è necessaria una quantità considerevolmente maggiore di acqua che per il corrispondente in prodotti vegetali.”

Premack ha aggiunto “Assieme alle tasse, un taglio ai consumi di carne si potrebbe ottenere dimostrando le diete a base vegetale più attraenti e meno costose.”

Articolo originale:
http://yournewswire.com/un-plan-to-tax-meat-until-no-one-eats-it-anymore/ (Trad. mia)

-- Non importa se il "surriscaldamento globale" è tanto falso quanto il globo stesso, qualunque scusa è buona, e valida, e ogni mezzo utilizzato in questo senso è perfettamente giustificato da un fine che non è possibile definire in alcun modo negativo; per niente, e per nessuno. Mangiare cadaveri è naturalmente sbagliato; mangiare quelli di creature innocenti nate e cresciute in cattività per poi essere ammazzate e divorate dal consumatore, è ben più che sbagliato. E' un'abominazione, una mostruosità senza pari e senza alcuna giustificazione possibile. Perchè i "vegani", a differenza dei saprofiti umani, scoppiano di salute; gli altri scoppiano, e basta. Pertanto è un MALE comune, quello condiviso dall'Utenza Necrofaga e dalle decine di miliardi di vittime annuali, di svariate specie, che nel contempo -fintanto che sono vive- produrrebbero tanto metano (il principale costituente dei gas creati dalla digestione) da influire anche sulle condizioni climatiche.

Soltanto lo scorso Ottobre la Organizzazione Mondiale dela Sanità (World Health Organization - WHO) ha pubblicato un rapporto sull'inevitabile relazione tra l'insorgenza di neoplasie maligne (in part. cancro colon-rettale, alla prostata e al pancreas) e il consumo di carni rosse e/o "lavorate", di cui possiamo leggere in una sezione Domanda/Risposta (in Inglese, Francese, Russo e Spagnolo, ma non in Italiano) sul suo sito; questo articolo di Greenme.it è dedicato allo straordinario evento, con un riassunto dei punti-chiave.

Vale la pena di notare che sul sito WHO, alla domanda 

21 . Dovremmo mangiare solo pollame e pesce?

la risposta è:
I rischi di cancro associati al consumo di pollame e pesce non sono stati studiati.
(Trad. mia) Perchè, al di là dei danni causati dalla carne in sè, di qualunque colore essa sia, è meglio evitare anche solo di menzionare l'arsenico presente nelle carcasse di pollo e il solito mercurio sempre abbondante nel pesce, per non seminare il panico tra la popolazione... Se non potessero più divorare nemmeno quei cadaverini, potrebbero diventare tutti zombie-cannibali in cerca di carne umana.... E di scene simili, almeno noi moderni cinefili esasperati, ne abbiamo già viste abbastanza; ci mancherebbe solo di dovercele sorbire anche al telegiornale.

In ogni caso, questo nuovo "progetto mondiale", quali che siano la sua vera origine e il suo vero fine, è comunque una buona iniziativa, purchè venga realizzato in tempi brevi. Certo, se si dovesse dare un prezzo alla vita di un essere innocente condannato all'ergastolo E alla pena capitale, 100 milioni di €uro non basterebbero; ma se già una fettina del suo cadavere costasse almeno 10 €uro invece di 5, è possibile che qualcuno vorrebbe assaggiare qualcuna di quelle strane cose colorate del reparto frutta&verdura, tanto per cambiare...
A proposito di "cambiamenti climatici", Alexander Smith

"Ben 30.000 scienziati si sono fatti avanti confermando che il cambiamento climatico causato dall'uomo è una frode perpetrata dall'élite per fare soldi.




Ricordiamo che il lancio della "crociata" di Gore fu enormemente aiutato dal sucesso di "Una scomoda verità", di cui Wikipedia scrive:
"Una scomoda verità (An Inconvenient Truth) è un film-documentario sul problema mondiale del riscaldamento globale, diretto da Davis Guggenheim, e avente quale protagonista l'ex vicepresidente degli Stati Uniti d'AmericaAl Gore. Si basa in larga parte su una presentazione multimediale Keynote creata da Gore e da lui utilizzata per molti anni durante la sua campagna di informazione sui cambiamenti climatici.
Il film ha vinto il premio Oscar 2007 come miglior documentario e per la migliore canzone originale. Sia Gore, sia laParamount Classics, distributrice del film, si sono impegnati a continuare in futuro la realizzazione e la diffusione di altri documentari per la campagna di sensibilizzazione sul riscaldamento globale
e inoltre: Al 6 settembre 2006 il film ha incassato più di 23 milioni di dollari, il terzo maggior incasso per un documentario di tutti i tempi dopo Fahrenheit 9/11 e La marcia dei pinguini.[11]"

...Ovvero, come fare 98 milioni di dollari con una presentazione Keynote.
Vincendo un Oscar durante il processo.

Ma ora mi chiedo: davvero è necessario giustificare la tassazione sui "prodotti animali" con il riscaldamento globale?
Dopo che la carne rossa/lavorata è stata dichiarata potenzialmente mortale per il consumatore dalla stetssa OMS, non si dovrebbero applicare gli stessi criteri che permettono ai governi di proibire al popolo ogni sostanza ritenuta dannosa, come la diabolica canapa indiana?
E qui casca l'asino, e casca infinitamente, un po' come nel caso della NASA il cui pupazzo televisivo dice che la Terra è una pera, mentre le presunte fotografie della stessa -e provenienti dalla stessa fonte!- la ritraggono perfettamente sferica, allo stesso modo l'unica giustificazione a sostegno della proibizione della Cannabis è la tutela della salute pubblica, mentre la stessa pianta viene ormai comunemente prescritta in varie Nazioni come "terapia alternativa" per numerose patologie più o meno gravi, croniche, invalidanti e mortali, tra cui il solito cancro...
Come siamo arrivati a questi livelli di ASSURDITA' TOTALE?
Ve lo siete mai chiesti?
Questo potrebbe forse aver qualcosa a che fare con il fatto che MILIARDI di individui sono fermamente convinti di potersi mantenere eretti, di poter deambulare, e addirittura vivere su una trottola sferica, ma teoricamente peroidale, che gira sul proprio asse alla media di 1000 km/h? 
...In un intero universo di palle rotanti in un teorico, buio vuoto?
Questo è uno dei miei sospetti più gravi; come ho scritto lo scorso Dicembre 2015:


...Se possono farti credere di vivere su una Grande, Grande Palla, possono farti credere qualunque (altra) cosa, e questo è esattamente quello che fanno.
Ora mi ritrovo costretto a scrivere di Qualunque (Altra) Cosa valga la pena di un post, per provare ciò che tutti noi abbiamo sempre saputo da principio, ovvero prima che la Teoria Eliocentrica divenisse un Dogma Scientifico, sul calendario storico, e prima che la Buona Maestrina dell'Obbligo ci ammaestrasse a giocare con il mondo-giocattolo, sul nostro calendario personale... Qualcosa che si può dimostrare empiricamente, definitivamente e in maniera inconfutabile, compiendo un singolo salto di una frazione di secondo; da chiunque, ovunque, e in qualunque momento.
E' di questo che scrivo, ormai da diversi mesi. 
Non è un buon segno, per l'umanità.
E non si direbbe nemmeno un gran traguardo, per chi "sognava" di diventare scrittore, o perlomeno sceneggiatore, durante gli anni oscuri della gioventù... Anni da eliocentrista coatto e saprofita incosciente, da fumatore di sigarette e da "bevitore sociale"...  Quel ragazzo che "sognava" di scrivere qualunque tipo di fantastica assurdità, oggi è un uomo pienamente cosciente delle impensabili assurdità di cui è costituita la "realtà" vissuta quotidianamente dall'uomo della strada, l'utente globale medio... tutto ciò di cui scrivo qui, a partire dalla Grande, Grande Palla, fino alla strana idea che per far smettere la gente di mangiare cadaveri sia necessario uno stimolo ambientalista

Non c'è nulla di paragonabile, nell'intera storia della letteratura, e delle arti in generale, a questo genere di "realtà" prefabbricata dall'Impero Del Falso; e occorre soltanto osservarla, e de-scriverla, per de-scrivere la Storia più Incredibile mai scritta, la nostra

A proposito di fanta-scienza e armi di distrazione di massa, Thomas A Stadlauer condivide questo:



Trad.: "Non forzerò mai mio figlio alla religione.
Quando sarà il momento giusto, spiegherò a lui/lei 
le differenze, e allora lui/lei potrà scegliere fra Star
Trek e Star Wars."

Differenze, aggiungo io, che sono l'ennesimo esempio di "illusione della scelta" offerta al pubblico pagante; preferisci Coca o Pepsi? Maionese o ketchup? Democratico o Repubblicano? Fox o CNN? McDonald's o Wendy's?... La lista è infinita, ma qualunque siano le opzioni di scelta, il risultato non cambia. Bibite zuccherate e salse di ogni sorta sono mortali, Asini ed Elefanti rubano alla stessa stregua, le TV rifilano tutte le stesse balle, etc., etc.; Star Wars e Star Trek sono entrambi prodotti industriali dell'intrattenimento globale che hanno riscosso nel corso dei decenni e delle generazioni un successo strepitoso, arricchendo oltre l'immaginabile i loro creatori; entrambi (Roddenberry & Lucas) di origine "asche/nazi/ta", condivisa dalla stragrande maggioranza delle "celebrità" della TV, del cinema, della letteratura e della musica... I più grandi sostenitori della stessa fanta-scienza, o fantascemenza, che viene insegnata nelle scuole, con uno spazio nero costellato di Grandi e Grandissime Palle, sono anche due tra gli autori più amati e seguiti dall'utenza multimediale nei cinque -o sei, o sette..?- continenti.
Qualcuno preferirebbe suicidarsi con un colpo di raggio laser piuttosto che abbandonare il set mentale delle sue avventure  preferite. Il fatto che lo stesso scenario di buia vuotezza mentale sia lo stesso in cui vengono ambientate le vicende degli astro-nots visti in TV, non è altrettanto sconcertante e intollerabile, e alla fine una buona parte della inevitabile "dissonanza cognitiva" si può imputare ad Han Solo e al Capitano Kirk, ancor prima che a maestri e professori... 
Perchè nell'universo globallista non c'è mai stato alcun confine tra "realtà" e "fantasia"; se credi in una palla grande quanto il mondo stesso, puoi credere in un universo pieno di palle, uno spazio infinito e sconosciuto che potrebbe ben ospitarne di tutti colori, come se ne sono visti nel serial televisivo e in quello cinematografico, tra gli esempi più famosi del loro genere.

Nessuno si è mai chiesto invece perchè esista il Fagiano Insanguinato (Ithaginis cruentus)?


Foto: Wild Bird

Io temo di no.
Questo è il problema.

20 commenti:

  1. bè!!!! complimenti per il blog , lo leggo sempre al mattino come se fosse un quotidiano, mi fa pensare ed ad essere sincero mi ha stimolato ad aprire la mente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono Felice di leggerti=) e di sapere che il VerOrizzonte è una 'visione' abituale per qualcuno; spero che nella tua "apertura" rientri anche la Questione Anima-lista, su cui mi pare di avere insistito abbastanza nel corso del blog... Perchè dal punto di vista degli innocenti che noi si viva su una trottola gigante o su un palcoscenico stabile non fa gran differenza, fintanto che sono condannati al mattatoio; e quindi sarei ancor più Felice di sapere che questa prospettiva viene considerata, almeno per un istante, dal mio lettore...
      Grazie di nuovo per il commento, e a presto!

      Elimina
    2. Salve sono un nuovo utente trovo interessantissimi i tuoi articoli e ti ringrazio della diffusione e condivisione di quello che scrivi
      Oggi ho letto una notizia un pò strana diffusa dalla stampa...nel 2015 un aereo di linea partito da Sydney e diretto a Kuala Lumpur è invece atterrato per sbaglio a Melbourne sbagliando rotta di migliaia di km....errore umano o altro? ^_^ e perchè solo 1 anno dopo tale notizia?
      Mi piacerebbe sapere una tua opinione.
      Saluti.

      Elimina
    3. Caro Andrea,
      innanzitutto grazie per il tuo commento e il tuo interesse nella Questione Più Fondamentale Di Tutte.
      Il fatto che noi si viva su una superficie piana e stazionaria, mentre il grosso dell'Utenza Globale è convinto di vivere su una trottola gigante, mi porta a pensare che quella letta su Il Messaggero (http://www.ilmessaggero.it/primopiano/esteri/aereo_airasia_vola_elbourne_malesia-1952172.html) ovvero che, oltre alla cuffie difettose, non "soltanto l'errore di inserimento, ma una serie di disattenzioni e circostanze sfavorevoli" abbiano causato l'incidente, sia l'ipotesi più probabile...
      (Magari con l'aiuto del cicchetto di sakè che il pilota si fa abitualmente prima di decollare..?=)
      Io però chiederei innanzitutto ai piloti come possono decollare con un aereo che vola a una velocità media di 900 km/h da un punto che teoricamente si muoverebbe alla media di 1000 km/h, come riescono poi a raggiungere una qualunque meta che si muove durante il loro volo a quella presunta velocità sotto di loro, in una direzione che in un buon 99% dei casi non sarebbe la medesima della loro rotta, e infine come fanno ad atterrare su quella stessa superficie, quando in teoria la sola differenza teorica di 100 km/h tra la velocità del velivolo e quella della pista d'atterraggio dovrebbe causare sistematicamente un disastro dopo l'altro... E sono tutte ovviamente domande ridicole, perchè come ho scritto l'altra sera la stessa esistenza della Aviazione Umana è prova indiscutibile del fatto che questa Terra è piana e stazionaria, da che la possibilità di volo nelle condizioni suddette è matematicamente esclusa, così come del resto -immagino- lo sarebbe nostra capacità di deambulazione, e presumo la vita stessa. Di fronte a queste basi teoriche, anche il fatto che nessun pilota corregga mai l'asse di beccheggio (https://it.wikipedia.org/wiki/Beccheggio) seguendo l'orizzonte artificiale, e quindi puntando continuamente verso il basso per seguire una presunta curvatura che invece NON è mai segnalata strumentalmente dal giroscopio, è un FATTO che prova a qualunque individuo sano di mente le reali condizioni di volo di qualunque aeromobile, da sempre. Condizioni che, come abbiamo già visto nei primissimi articoli di VerOrizzonte, chiunque può verificare da sè immediatamente, senza nemmeno il bisogno di prendere l'aereo, ma facendo un salto di un decimo di secondo...
      Riguardo il ritardo nella diffusione della notizia, mi chiedo piuttosto perchè sia stata resa pubblica dall'Australian Transport Safety Bureau (ATSB), e se mai quello citato fosse stato invece un volo della Qantas, se l'avremmo mai letto da qualche parte..?
      Grazie di nuovo per il commento, e a presto!

      Elimina
    4. Grazie per la risposta
      Parlando con un amico a proposito della rotazione (per me della non ritazione) lui mi dice che l'atmosfera ruota con la terra e mi fa l'esempio di una persona che è dentro un treno se quest ultima salta all'interno del treno rimane nello stesso punto e non spiaccicata alla parete posteriore della carrozza...mi puoi spiegare come questo non avvenga? Io non ho saputo dargli una risposta anche se ripeto sono sicuro che la terra sia stazionaria
      Grazie e continua nella tua opera di divulgazione

      Elimina
    5. Grazie per la risposta
      Parlando con un amico a proposito della rotazione (per me della non ritazione) lui mi dice che l'atmosfera ruota con la terra e mi fa l'esempio di una persona che è dentro un treno se quest ultima salta all'interno del treno rimane nello stesso punto e non spiaccicata alla parete posteriore della carrozza...mi puoi spiegare come questo non avvenga? Io non ho saputo dargli una risposta anche se ripeto sono sicuro che la terra sia stazionaria
      Grazie e continua nella tua opera di divulgazione

      Elimina
    6. Caro Andrea, la mia risposta a questa ulteriore assurdità, che può essere scaturita solo dalla mente di un eliocentrista coatto, è bastata a zittire definitivamente un ostinato "troll" americano che -guarda caso- aveva tirata fuori la medesima castroneria qualche tempo fa su Facebook; mi piacerebbe sapere se anche il tuo amico, come probabilmente era quello, è davvero convinto di vivere DENTRO la Terra, perchè io personalmente sono piuttosto certo di vivere all'esterno, su una superficie che per quanto io ritenga piana e stazionaria è CREDUTA sferica e rotante dalla maggioranza dell'Utenza Globale; quale che sia la forma (e noi sappiamo qual'è=) io non abito in un ipogeo o in una catacomba, o in una grotta sotterranea, bensì su questa superficie, all'esterno della Terra. Così, se tu sei all'INTERNO di un treno puoi camminare e saltare e compiere qualunque movimento come se fossi fermo; ma quando sei all'ESTERNO di quello stesso treno, se ad es. sali sul tetto mentre è in corsa, le cose cambiano drammaticamente... Ora, possiamo CREDERE per un istante che la "atmosfera", compresa la "troposfera" -l'aria che respiriamo- "giri" magicamente grazie alla magica forza-di-gravità, che trattiene anche gli oceani nei loro bacini, ma lascia nuotare anche il più piccolo pesciolino... E' pura "magia", ovviamente del tutto inspiegabile, assurda, ma crediamoci per un istante, a scopo puramente didattico-ludico; immaginiamo che allo stesso modo l'"aria" si muova assieme al tuo treno, a "soli" 200 km all'ora (anzichè i 1000 presunti della Terra); tu non ne avverti la resistenza, i tuoi capelli non si muovono nemmeno; però il treno sta procedendo comunque sui binari a 200 km/h... Ora, tu pensi davvero che, in queste condizioni teoriche (e piuttosto avventurose) saltando giù da quel treno non ti succederebbe niente solo perchè l'"aria" si sta muovendo con lui? Prova a domandarlo al tuo amico e poi fammi sapere la sua risposta, sono curioso di sapere se i globularisti Italioti possono essere ancora più ottusi degli "americani"... Nel caso ne avesse i mezzi, potrebbe immortalarsi da sè nel suddetto esperimento in vivo, divenendo così un famoso Eroe della Scienza ...con un grandioso monumento dedicato alla sua memoria! Grazie per il commento, e a presto

      Elimina
    7. Sua risposta solo mumble mumble e non ci credo...c.v.d.(come volevasi dimostrare )

      Elimina
    8. Eh già, dal momento che per l'eliocentrista è sempre e soltanto una questione di "fede", presumo che basti "non credere" a qualcosa che si oppone al dogma... anche se al contrario è una questione di logica. Poveretto, lascialo nel suo brodo ;-)

      Elimina
  2. Grazie e, come sempre, buon proseguimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per il commento e il sostegno, a presto!

      Elimina
  3. Non mi fido di nessuna istituzione, governativa o para governativa che sia, ONU compresa. Quindi non conosco i motivi di queste loro promozioni, ma di sicuro non sono mossi da ideali di bontà ed altruismo.
    Detto questo non condivido nemmeno metodi punitivi (leggi multe e sanzioni) per far crescere la consapevolezza nelle persone. Quante generazioni solitamente convivono sulla terra? Forse quattro (nonni, genitori, figli e nipoti)? Bene, sarebbe sufficiente insegnare nelle scuole tutte le verità fino ad ora negate, geocentrismo, salute e alimentazione vegetale/integrale (vegana è troppo generico, anche solo coca-cola e patatine fritte è tecnicamente vegan ma non propriamente raccomandabile), storia "vera" dell'umanità e truffa del denaro a debito, i primi argomenti che mi vengono in mente, e nel giro di pochi anni, quelli sufficienti a coprire le quattro generazioni suddette, ci ritroveremmo con una società totalmente riformata, illuminata e consapevole. Il famoso "mondo felice" insomma, niente più schiavitù lavorativa, niente più denaro e debito pubblico, obsolescenza programmata, cadaverismo alimentare, irrorazioni chimico/metalliche, energie "fossili" e tutta una serie di altre belle cosine che tutt'ora ci affliggono ogni giorno che il sole e la luna girano sopra la nostra terra, ferma e piatta.
    E' dall'asilo che inizia l'indottrinamento? bene, è da li che è necessario spezzare le catene.
    C'è di buono, forse, che se anche un'organizzazione come l'ONU arriva a denunciare i danni della carne (seppure per promuovere il consumo alimentare di insetti) così apertamente, anche i saprofiti(?) più incalliti saranno costretti a rivedere le loro posizioni, non avendo più, tra le altre cose, fantomatiche evidenze scientifiche a sostegno delle loro abominevoli abitudini "alimentari".
    Come per tutto il resto, staremo a vedere, senza tutta via smettere di pensare al mondo felice che ci spetta di diritto, perché è il pensiero che crea la realtà e finché noi saremo in grado di pensarci (cosa non da tutti), rimarrà viva la possibilità che possa realizzarsi. E' quando non dovesse sperarci più nessuno, o anche solo essere capaci di immaginarselo (il mondo felice), che saremo/saremmo nei guai seri!!

    Grazie e a presto =)
    Ps: non ho tempo per rileggermi quindi mi scuso per eventuali errori....scappo!! ;))

    RispondiElimina
  4. Sono sostanzialmente d'accordo coi contenuti del precedente commento, tuttavia, io non escluderei di tassare il consumo di carne perché, come per qualunque comportamento obiettivamente pericoloso, preferirei che coloro che li adottino se ne assumessero da subito i costi e non li facessero ricadere sulla comunità a posteriori, dunque, quando dovessero essere curati o salvati. Non sono affatto sicuro, però, che quanto pagato in più dai carnivori ostinati verrebbe effettivamente utilizzato per finanziare dei "fondi appositi" od almeno dei progetti di utilità sociale (ad esempio, programmi di educazione alimentare su vasta scala).
    Stando a quanto abbia potuto leggere riguardo alla coltivazione di cereali o legumi per il consumo umano, non corrisponderebbe al vero che il consumo di acqua si abbatta significativamente, inoltre, bisogna tener conto che qualsiasi cosa ci circondi richieda consumo di acqua per essere prodotta, dunque, preferirei che le masse venissero semmai educate ad un consumo non eccessivo di cibo e qualsivoglia altro bene (specie tenendo conto della generale sedentarietà e del fatto che le macchine potrebbero sempre più sostituirsi all'uomo nei lavori fisicamente pesanti).
    Quanto al riscaldamento globale, non v'è dubbio che siamo stati erroneamente indotti a credere il pianeta stesse surriscaldandosi e dovessimo sentircene in colpa; la lettura di questo post, mi ha fatto tornare in mente i miei ben ventidue anni di militanza in una notissima associazione ambientalista internazionale, che ho interrotto proprio quando non sia riuscito più a tollerare (tra le tante cose, perché già sui motivi della fondazione ci sarebbe tanto da scrivere, ma ne venni a conoscenza molto tardi) il dogma del global warming e, per converso, il fatto che non si potesse, ad esempio, discutere di scie chimiche (non che si venisse contraddetti riguardo alla loro possibile esistenza o che si ricevessero risposte evasive o che si potesse essere tacciati d'essere degli allucinati: era proprio come se si provasse a parlarne e la propria voce non potesse nemmeno essere udita!).
    Mi chiedo, infine, se è vero che la mattanza di miliardi di creature senzienti ogni anno sia funzionale - per chi creda nella possibilità del parassitismo energetico da parte "altrui" -, come sia previsto ovviare a ciò, poiché, così come non posso ingenuamente credere che le istituzioni siano semplicemente mosse dalla voglia di accrescere il benessere dei consumatori, parimenti non posso credere che "altri" possano rinunciare a tali continui apporti sacrificali. Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me però, il problema di far "pagare" multe col "denaro", è che perpetra l'altro grande inganno ordino ai danni dell'umanità e cioè quello del debito e del denaro creato dal nulla. L'obiettivo generale invece deve (o dovrebbe) essere quello di un risveglio generale e generalizzato.
      Non condivido poi la questione del consumo d'acqua sostanzialmente paritario tra "produzione" di carne e coltivazione vegetale, è un semplice fatto matematico, se oltre a dover coltivare per gli esseri umani, devo coltivare anche per nutrire gli animali d'allevamento, va da se che l'acqua utilizzata sarà di più che non per il solo diretto ed esclusivo consumo umano, se poi aggiungiamo che i vegetali nei campi non vanno coltivati, ma semplicemente "lasciati crescere", così come insegna la permacultura, il problema è risolto (è il caso di dirlo) alla radice.
      Ricambio i saluti =)

      Elimina
    2. Avevo anch'io in mente tale rischio, ma darei per scontato che ci si dovrebbe impegnare per eluderlo; ai "risvegli generali e generalizzati" (per formazione ed esperienze personali), non credo, quanto meno non a quelli evolutivi (spero che non debbano giungerne troppo bruschi in un prossimo futuro distopico).
      Sul consumo d'acqua, ciò che ho letto mi lascia convinto che le differenze non siano significative e che il punto essenziale sia riferirlo alla produzione di qualsiasi bene e non solo degli alimenti; sarei d'accordo sulla validità della permacultura, ma prima dovremmo eliminare le corporation del settore agroalimentare/biochimico e realisticamente non ne prevedo la scomparsa a breve (solo nella mia regione stanno abbattendo perfino gli ulivi secolari ed imponendo i loro concimi a chiunque, senza che i piccoli agricoltori possano permettersi di ribellarsi o che le istituzioni vogliano ostacolare il "progresso").
      Classicamente, osserviamo un bicchiere d'acqua (per l'appunto!) e ne ricaviamo due distinte impressioni! ;-)

      Elimina
    3. La questione è infinita, le ombre che coprono simili iniziative sono troppo grandi e fitte per poterci veder chiaro ma, come ho scritto prima, in pratica "tutto fa brodo" in simili frangenti... L'importante al momento è diffondere queste informazioni, e possiamo solo ringraziare la CIA, l'NSA o chiunque altro abbia voluto questo libero scambio telematico, perchè malgrado tutto c'è anche chi non pensa a cercare il pokemon, ma qualche frammento di verità sparso nella rete... Ed è impossibile NON trovarne. Che poi il tutto sia monitorato e registrato, stesso discorso, dobbiamo accontentarci; speriamo almeno di provocare qualche sudore freddo nei nostri osservatori inosservati=) Grazie per i commenti di entrambi, a presto!

      Elimina
    4. Qualcuno ha detto: "Meglio essere ottimisti e sbagliarsi che essere pessimisti e avere ragione" e, come dire "meglio tardi che mai"... Ma dove sta il "MEGLIO". Se si dice "meglio presto che tardi" allora c'è e, se si dice "meglio essere ottimisti ed avere ragione" anche qui c'è (mi riferisco al "meglio"). Sono fermamente convinto che anche "l'Utopia" si realizzerà perché è stata pensata (concepita), è solo una questione di tempo ma non "infinita". Diffondere l'informazione ha un ruolo essenziale in tutto ciò. Grazie anche dei commenti, a presto.

      Elimina
    5. Come tra i "buonisti" e i "cattivisti", anche tra pessimisti e ottimisti scarseggiano i realisti... Perchè ormai con TUTTO quello che vediamo e sentiamo e leggiamo ogni santo giorno, non si sa più a cosa o chi credere... Le statistiche di questo blog sono stranamente incoraggianti, anche se siamo lontani dal poter fare quella differenza numerica che è necessaria per smuovere le acque; ma come dici tu, il pensiero è il principio attivo, come il sassolino nell'acqua che provoca onde inarrestabili attorno a sè. Grazie a te per i commenti e il supporto, a presto!

      Elimina
  5. Carissimo Jack, la trappola era tesa benissimo, ma non ci sono caduto: nessuno si è mai chiesto perché esista il Fagiano Sanguinante, perché il Fagiano Sanguinante, in effetti, non esiste. Esiste il Fagiano Insanguinato, o Fagiano Sanguigno (nome scientifico, quello sì, "Ithaginis cruentus").
    Fa differenza, perché il sangue del Fagiano Insanguinato potrebbe non essere il suo...
    Ad maiora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Enfant Bleu, non so proprio di cosa tu stia parlando =D Grazie molte per la segnalazione, e a presto!

      Elimina