Cerca su VerOrizzonte

lunedì 13 marzo 2017

Ipotesi ...o ipertesi di complotto

Non so cosa bevessero a quei tempi, e se avessero già inventati i turbanti per ripararsi dal sole cocente del deserto, ma questo è l'albero genealogico biblico, nel caso qualcuno non l'abbia notato:


I primi due abitanti del mondo generarono tre figli MASCHI.

Occorre davvero una Grande Fede per poter credere che la storia dell'uomo abbia avuto un seguito a partire da questa premessa. Io non ne ho tanta.

Questo è un esemplare maschio di Lofoforo splendido, o himalayano (Lophophorus impejanus), condiviso da Frans de Waal - Public Page:


Non vi siete mai chiesti se certi animali non potrebbero provenire da altri "mondi", o almeno da altre terre? Nel caso degli uccelli, non potrebbero essere in grado di oltrepassare quei confini invisibili per gli abitanti umani di questa terra?
Comunque sia, questo è un esemplare femmina, da Wikipedia:


decisamente, più "terra-terra"


 INTANTO, IN AMERICA... 

La notizia è ufficiale:

Da cui cito:

"Un viaggio su Marte nel 2033 è fra gli obbiettivi a lungo termine della NASA contenuti nel progetto di legge recentemente approvato dal Congresso per supportare l'agenzia aerospaziale.
Mercoledì, il Congresso ha seguito il comando* del Senato approvando il NASA Transition Authorization Act of 2017, per il possesso di $19.5 miliardi da spendere durante l'anno fiscale 2017 per esplorazioni, operazioni spaziali, scienza, tecnologia, educazione e altro."

(https://www.rt.com/usa/379931-nasa-funding-bill-moon-mars/ - Trad. mia)

Se ci avete fatto caso, mentre un sistema religioso di matrice astro-teologica è divenuto la Più Grande Holding Company mai esistita su questa Terra (piana, e stazionaria), la 'agenzia spaziale' americana, con la sua astronomia da operetta, si è assicurata questo genere di finanziamenti annuali che il Governo preleva direttamente dalle tasche del Gentile Pubblico: e questo a mio parere può avvenire solo sulla base di una tendenza innata del terricolo a sottomettersi ad un "volere superiore" che viene ri-conosciuto in tutto ciò che è "celeste", in una prospettiva religiosa o scientifica indifferentemente.
Di fatto la NASA viene vista dal grande pubblico come una "porta sul cielo", in una visione secolare, così come la chiesa lo è sul piano mistico-spirituale; e la mia impressione è che entrambe condividano un segreto nascosto da sempre sotto il nostro naso, che si sta poco a poco rivelando agli occhi della gente; sono ambedue porte che non portano da nessuna parte.

La gente Occidentale ama essere ingannata perché ha una coscienza in gran parte soppressa dell'Inganno di cui partecipa su questo piano fisico, questo palcoscenico atomico che è il nostro "sogno diurno", la nostra 'recita' chiamata "Lila", senza un indizio sul concetto della illusione materiale che al contrario è un fondamento dell' Induismo e del Buddhismo. Il legame con "il cielo" non è più diretto e immediato, c'è un tetto sopra le teste dei cittadini globali; il cielo è la dimora degli dei e "l'ultima frontiera" oltrepassata solo dagli attornauti massoni, che li hanno sostituiti nell'immaginario collettivo: sono loro "gli uomini delle stelle" moderni... le loro "imprese" si possono vedere solo in TV o su internet, in video e in fotografia, così come gli dei sono sempre stati dipinti o scolpiti. O raccontati.




(video suggerito da Mim Bosko Don)

Dopo aver constatato e scritto questo, mi occorre subito un elefantino con il cappellino:


per poter andare avanti.. ('Cause I Love Elephants!)


In città si susseguono le esplosioni di colori e profumi, proprio di fianco ai circuiti mefitici dei motori a scoppio:


una superba Magnolia


e dopo aver scoperto il gusto della Viola, molto simile -praticamente la stessa cosa- al suo profumo, mi è difficile trattenermi da qualche assaggio di fronte a simili spettacoli... Questo mi porta sospettare che l'origine dell'"omaggio floreale" ci potrebbe essere una abitudine meno futile e più utile di quella che oggi è generalmente limitata alle capacità olfattive del(la) mittente...

Ancora a proposito del soffitto che separa l'abitante di Terra dal cielo, oggi sono ancora una volta testimone di quello che viene costantemente, quasi-quotidianamente imbiancato via aerosol:

Oggi

Ieri

e che ieri ha data vita a questo fenomeno "spettrale" (riferito ai colori dello spettro) un così detto "parelio":






Forse a volte simili operazioni servono solo a coprire qualcosa che non deve essere vista, come potrei sospettare nel caso di ieri, e allora forse si sopravvaluta la capacità di osservazione della stessa gente che crede all'allunaggio e ad un sole lontano 90 milioni di miglia. O che non vede le "scie"...

Ma questa mattina, passeggiando sotto il Sole, ho appuntata questa Nsima 'ipotesi di ricerca' telefonica-mente, sulla possibilità che questa sia una attività fisica dell'uomo per contrastare una attività metafisica "naturale" -- virgolette riferite alla nostra estrema ignoranza sulla vera natura solare.
Che con questa tecnologia, di vari elementi chimici e polimeri, e altro, sparsi come schermatura, si produca una sorta di scudo -quale che sia la forma del "firmamento"- in grado di trattenere una parte della "Luce" che potrebbe risultare estremamente pericolosa per il Sistema, e quindi di grande beneficio per l'umanità intera; la medesima che -io presumo- si può percepire attualmente, malgrado il 'soffitto' artificiale, con l'osservazione costante del Sole nel corso delle stagioni. 

Mentre so per esperienza che questa attività è assolutamente benefica per me, non ne conosco (più) gli effetti dell'astinenza nel particolare, se non a livello statistico e fisico per ciò che riguarda la nota carenza di "vitamina D" nella maggioranza della popolazione... 
Ugualmente, sappiamo quali siano i sintomi fisici di questa carenza, mentre non ne conosciamo nello specifico le qualità nella sfera mentale, psichica o "spirituale", e a questo riguardo le mie ipotesi sono già state annotate qua e là nel corso del blog, riguardo la Società dell'Ombra, della quale ogni partecipante condivide ogni possibile Male Comune in cambio del solito mezzo gaudio concesso dai Controllori (il week-end e le ferie).

E intanto, quanti dei miei concittadini hanno visto, o fotografato il fenomeno "spettrale" di ieri?
Credo che il numero sia prossimo a quello dei geocentristi,  quasi zero.
E quanti, nell'intero Belpaese?
Non voglio saperlo.
Tempo di camminare.

Com'è la vostra mente, la vostra "mentalità", Italiani?


4 commenti:

  1. Cloud base hygroscopic seeding:

    https://youtu.be/j0Cu9KiDZ14

    RispondiElimina
  2. CLOUD BASE HYGROSCOPIC SEEDING (from Weather modification - Final Report)
    http://www.tanker-enemy.com/PDF/Weath...

    Il documento "Weather modification - final report”, 2001, conferma quanto abbiamo asserito in questi anni e cioè che le operazioni chimiche, volte a distruggere la nuvolosità naturale, abbassando in misura drastica l'umidità atmosferica, sono di necessità compiute a quota cumulo (2.000 metri al massimo). Nel documento si legge apertis verbis che l'inseminazione prosciugante deve essere eseguita alla base del cumulo, per sfruttare le correnti ascensionali e che i "cumuli da bel tempo" sono i principali candidati per il "cloud seeding igroscopico", definito "cloud base hygroscopic seeding", poiché sono formazioni portatrici di grossi quantitativi d'acqua. Tali nuvole devono essere quindi dissolte, prima che si trasformino in cumulonembi forieri di pioggia. Tutto ciò non basta! Nel testo si citano tecniche di dispersione tramite aerei pressurizzati, dotati di "wing-tip generators", ovvero "generatori di false contrails aerodinamiche".

    Perché accade ciò?

    Avviene a causa di precise esigenze legate al funzionamento di strutture a terra e di satelliti in orbita ad alta risoluzione: sono dispositivi che funzionano nel range delle microonde (banda Ka) e che diventano inservibili in presenza di nuvole. Queste esigenze sono indicate in molti documenti reperibili in Rete.

    Quanto sin qui chiarito, è suffragato da uno studio denominato "Aumento della risoluzione spaziale per il sondaggio di temperatura e di umidità da satellite geostazionario mediante radiometria ad onde millimetriche e submillimetriche", ma anche in un libro sulle strategie militari: "The Fundamentals of Aircraft Combat Survivability Analisys and Design". Tra l'altro questo contenuto è stato più volte censurato sulla Rete, a seguito di un nostro articolo ad esso correlato.

    Tornando allo studio universitario, a pagina 8 si legge:

    "Il grande vantaggio del telerilevamento alle microonde rispetto a quello infrarosso è da ricercarsi nel fatto che le idrometeore che costituiscono le nubi hanno generalmente dimensioni comparabili con le lunghezze d’onda infrarosse, portando quindi la radiazione IR rapidamente all’estinzione per fenomeni di scattering (dispersione ed indebolimento del segnale, n.d.r.). Ciò comporta che in presenza di campi nuvolosi il telerilevamento IR è in grado di osservare solamente gli strati superiori della nube senza poter osservare gli strati sottostanti, mentre le MW (microonde) consentono di osservare anche le zone sottostanti la nube, giungendo fino alla superficie terrestre, almeno finché alle nubi non sia associata alcuna precipitazione. Questa è la caratteristica più importante che rende il telerilevamento alle microonde uno strumento molto utile per l’analisi meteorologica in condizione di cielo non chiaro.

    Impiegando invece le microonde (MW), nelle bande di assorbimento dell’O2 a 54 GHz (per la temperatura) e dell’H2O a 183 GHz (per l’umidità) si riesce, sia pure con risoluzione verticale ed orizzontale minore, ad eseguire il sondaggio anche in presenza di nube, almeno finché essa non sia associata a precipitazione. Alle frequenze elettromagnetiche nelle MW corrisponde, infatti, una lunghezza d’onda millimetrica che non interagisce in modo significativo con i costituenti delle nubi che sono generalmente di almeno un ordine di grandezza inferiore".

    RispondiElimina
  3. http://www.tanker-enemy.com/PDF/Weather-modification-Final-Report.pdf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante.. Grazie per il commento. A dopo

      Elimina